Posted On 4 dicembre 2017 By In Company news With 53 Views

La prima piattaforma italiana di Dynamic Discounting

findynamic-sito-bozza

Il Dynamic Discounting è una delle forme più innovative per finanziare il circolante fra le soluzioni offerte in ambito Supply Chain Finance. Già all’estero molte aziende multinazionali utilizzano il Dynamic Discounting per di finanziare il circolante e rafforzare i rapporti di filiera. Vediamo cosa è il Dynamic Dyscounting e come funziona cercando di non confonderlo con altre forme innovative di finanziamento a breve come il reverse factoring o l’asta fatture.

CHE COSA È IL DYNAMIC DISCOUNTING

Il Dynamic Discounting è un servizio che permette alle aziende clienti e fornitori che lo utilizzano di generare valore ed efficienza, in particolare permette ad un fornitore di richiedere all’azienda cliente il pagamento anticipato delle sue fatture a fronte della concessione di uno sconto che viene detto dinamico in quanto è funzione del tempo di anticipo che viene richiesto.

Le caratteristiche del servizio di Dynamic Discounting permettono alle aziende clienti di generare valore economico dall’utilizzo della loro liquidità e permettono al fornitore delle stesse di richiedere direttamente al cliente il pagamento anticipato delle fatture.

Queste caratteristiche tipiche del servizio permettono all’azienda cliente di creare valore sull’impiego della liquidità ed ai fornitori di accedere a finanziamenti competitivi scontando il loro credito di fornitura, generando cosi valore anche per la filiera.

LA PRIMA PIATTAFORMA ITALIANA

In Italia Findynamic è la prima azienda italiana che offre insieme ad alcuni partner un servizio chiavi in mano di Dynamic Discounting, il pacchetto Findynamic si compone di una piattaforma e di una serie di analisi e servizi collaterali.

In una recente intervista al fondatore di Findynamic Enrico Viganò abbiamo avuto alcune informazioni che evidenziano le ragioni della nascita di questa nuova realtà Fintech.

L’azienda nasce all’interno del Polihub del Politecnico di Milano e vuole essere in parte la risposta ad una serie di problematiche tipicamente italiane.

Un sistema bancocentrico che non riesce adeguatamente ad alimentare il tessuto industriale per lo più costituito da PMI bisognose di credito per la loro crescita.

Le difficoltà economiche degli ultimi anni hanno aggravato la situazione relativa alla concessione di credito generando ulteriori difficoltà che si leggono nei seguenti parametri:

Lenta crescita del PIL che è rimasto sotto l’1%, aumento del numero di fallimenti, allungamento dei termini di pagamento che creano difficoltà alla crescita del paese ed in particolare alla crescita delle piccole medie imprese. Perciò analizzando le diverse formule che esistono per finanziare il credito a breve, visto anche il grande supporto che oggi può dare la tecnologia ci sembra che il Dynamic Discounting sia la formula più semplice, veloce, non burocratica che non prevede l’intervento delle istituzioni finanziare e che permette alle Aziende che lo adottano di creare valore ed efficienza competitiva nel sistema.

Così, pensando alla prospettiva di credito necessario per far crescere le PMI in questa fase di ripresa del paese pensiamo che l’opportunità offerta da Findynamic vada valutata con attenzione non solo dai responsabili finanziari ma anche e soprattutto dai responsabili acquisti che possono trarre vantaggi non solo in termini di valore – sconti – ma anche in termini di efficienza e controllo della filiera.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento