Posted On 6 marzo 2018 By In International, Supply Chain With 50 Views

Secondo il report di Accenture con la strategia zero-based le aziende globali risparmiano fino a un miliardo di dollari per finanziare la crescita

Budget

Secondo lo studio “Beyond the ZBB Buzz”, condotto da Accenture, analizzando 85 tra le maggiori organizzazioni mondiali, l’adozione di strategie di budget “zero-based” ha portato a un risparmio fino a un miliardo di dollari.

La strategia ZBB (zero-based budgeting) prevede una gestione del budget che non aggiunge una percentuale a quello dell’anno precedente, ma costruisce da zero il bilancio ogni anno. Le aziende, secondo l’indagine, si stanno inoltre muovendo da un tradizionale approccio ZBB a un metodo più globale che viene chiamato ZBx.

Nell’indagine Accenture ha analizzato gli obiettivi, i risultati e le prassi dei programmi Zbx in base a 85 approfondimenti e interviste, realizzati tra novembre 2017 e gennaio 2018.

L’indagine ha esaminato le iniziative zero-based in aziende operanti in diversi settori: dai beni di consumo, al settore bancario, dalla vendita al dettaglio, alle scienze biologiche. Ne è emersa la crescita esponenziale nell’adozione di strategie ZBB: si parla di 57% in più ogni anno dal 2011 a oggi. Il 91% delle aziende analizzate ha raggiunto o superato i propri obiettivi finanziari.

«L’approccio ZBB sta rapidamente aiutando le organizzazioni ad accelerare le strategie di crescita e a rivolgersi ai nuovi modelli di business digitali», ha dichiarato Kris Timmermans, senior managing director e supply chain & operations strategy lead presso Accenture Strategy.

Le aziende stanno adottando la strategia zero-based soprattutto con lo scopo di aumentare la redditività (96%). Tuttavia, quasi la metà (48%) ha dichiarato di essere stata influenzata dalla concorrenza e il 40% ha citato la crescita lenta come stimolo. Mentre la maggioranza delle aziende oggetto del sondaggio (92%) ha implementato strategie ZBB per ridurre i costi generali e amministrativi, la ricerca evidenzia che le aziende leader stanno applicando una mentalità zero-based ad altre funzioni aziendali, come vendite e marketing (52%), lavoro (43%) e logistica (42%).

Le aziende eliminano soldi inefficienti che non aiutano la strategia di business e reindirizzano queste risorse verso iniziative di crescita, investimenti digitali e altre funzionalità. «A differenza delle tradizionali tecniche di gestione dei costi che usano un approccio “perdi peso e riguadagnalo” come ogni dieta, adottare una mentalità zero-based richiede una trasformazione culturale completa all’interno di una organizzazione. Deve diventare radicata nel modo di pensare e di lavorare delle persone così da realizzarsi naturalmente – è così che si evita di “riprendere peso”», ha affermato Timmermans.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento