Posted On 31 luglio 2018 By In Supply Chain With 81 Views

Il procurement di Expo 2020: le opportunità per le aziende italiane

Dubai

Dubai ospiterà Expo 2020, il cui tema sarà “Connecting minds, creating future”, dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. L’allestimento del sito espositivo e dei padiglioni rappresenta un’occasione per le aziende italiane.

Tutta la gestione del procurement, si legge sul sito della Farnesina, «sarà ispirata a tre criteri chiave: trasparenza, semplicità ed inclusione». La gestione dei fornitori avverrà tramite una piattaforma di e-procurement, accessibile all’indirizzo https://esource.expo2020dubai.ae., che ad oggi conta oltre 21.500 aziende registrate (71% Pmi) di cui circa 900 sono italiane.

La partecipazione delle Pmi è favorita da condizioni particolarmente vantaggiose: 50% pagamento anticipato per beni/materiali; 25% pagamento anticipato per servizi; pagamento a 30 giorni dal ricevimento della fattura; nessuna commissione di gara; assegni bancari al posto di garanzie per pagamenti anticipati.

All’evento sono attesi 25 milioni di visitatori di cui il 70% internazionali.  Sono previsti 7 miliardi di dollari di investimenti nel sito che ospiterà l’Expo; 43 miliardi di dollari nel settore delle infrastrutture e dei trasporti, 260 miliardi di dollari nel settore energetico (soprattutto solare). Nel complesso, si stima un flusso di investimenti esteri compreso tra i 100 e i 150 miliardi di dollari.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento