Posted On 20 aprile 2018 By In Top 5 With 58 Views

Supply Chain Finance 2018 – Procurement e Finance dialogano per una strategia comune

Magnus Lind

Una giornata per alimentare il dialogo tra Direttori Acquisti e Direttori Finance, due ruoli apparentemente distinti ma che, in realtà, possono solo trarre benefici da un approccio collaborativo, volto ad allineare gli obiettivi e ad operare in sinergia.

 

Questo il filo conduttore dell’evento Supply Chain Finance, organizzato da The Procurement il 19 aprile al Vodafone Theatre, a Milano.

L’evento è stato aperto dal saluto di benvenuto di Maria Teresa Bongiovanni, CEO di The Procurement. In seguito, il chairman della giornata, Daniele Marazzi, Senior Advisor dell’Osservatorio Supply Chain Finance del Politecnico di Milano, ha sottolineato le numerose possibilità offerte dalle diverse soluzioni in questo campo, unite a strumenti di innovazione digitale. Le piene potenzialità di queste soluzioni, però, possono essere sfruttate solo con la collaborazione di CPO e CFO, requisito essenziale per ottimizzare gli obiettivi delle singole funzioni.

Sul palco del teatro è salito in seguito l’ospite internazionale: Magnus Lind, CEO di Skanör Group e autore del libro Finance Unleashed. La visione da lui proposta è un modello che può provocare una trasformazione del Finance. Spesso, ha affermato, le grandi aziende sono meno agili nell’introdurre innovazione, mentre le piccole sanno innovare ma non hanno finanziamenti per farlo. Per questo motivo bisogna liberare le potenzialità del Finance, e trasformare la catena finanziaria in un processo core.

Si sono poi avvicendate sul palco le testimonianze di American Express, Findynamic, Staci e Coupa Software. Antonio Altomonte, Business Solution Senior Manager & Team Leader, ha parlato della soluzione di American Express, che ha replicato nel mondo corporate un approccio consumer: alle aziende viene fornita una linea di credito e 58 giorni in più a disposizione per il pagamento, condivisi tra cliente e fornitore. Enrico Viganò, Founder di Findynamic, ha parlato del dynamic discounting, soluzione offerta dalla startup da lui fondata, che permette al cliente di concedere un anticipo sulla fattura in cambio di uno sconto. Ne ha in seguito illustrato un esempio di applicazione Michele Giorni, Partner di Infinance. L’intervento successivo ha visto sul palco Christophe Assemat, Supply Chain Finance Expert, e Virginie Mauchamp, European Sales Director, di Staci Group. Attraverso alcuni esempi, hanno spiegato le possibili applicazioni del finanziamento delle scorte, soluzione proposta dall’azienda insieme a servizi per la supply chain. Infine, Valerio Bianchi, Sales Director Strategic Accounts Italy&Spain di Coupa Software, ha presentato la soluzione di pagamento anticipato attraverso una piattaforma user-centric.

Dopo un momento dedicato al pranzo e alla possibilità, per i partecipanti all’evento, di scambiarsi punti di vista e di fare networking, la giornata è proseguita con un collegamento in diretta da Helsinki. Lari Numminen, Head of Marketing di Sievo, ha presentato il libro Procurement Loves Finance, che raccoglie testimonianze e strategie per una “storia d’amore” possibile.

Si è tenuta in seguito una tavola rotonda moderata da Daniele Marazzi. Alla discussione hanno preso parte Guillermo Sarria, Global Procurement Director di Alfaparf Group, Mario Bianchi, Head of Credit Risk Manager di Basf, ed Emanuele Tamiazzo, Finance Director Southern Europe Region di Chep. I tre si sono confrontati sulle modalità di lavoro comune necessarie affinché CPO e CFO traggano il massimo potenziale dai rispettivi ruoli, a partire da un imprescindibile cambiamento culturale.

La giornata si è conclusa con l’intervento di Federico Caniato, Professore Ordinario dell’Osservatorio Supply Chain Finance del Politecnico di Milano, che ha approfondito grazie ai dati dell’Osservatorio lo scenario attuale e le prospettive future del Supply Chain Finance in Italia. Si tratta, ha dichiarato, di uno strumento in crescita, ma che non sta ancora sfruttando appieno le soluzioni più innovative, che nel futuro potranno avere interessanti sviluppi soprattutto grazie al mondo delle startup.

Clicca QUI per visionare gli atti del convegno (riservati ai partecipanti e agli abbonati).

Guarda le Interviste ai relatori e agli ospiti …>>

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento