Posted On 18 ottobre 2016 By In Acquisti in team With 529 Views

Purchasing Manager’s Index per monitorare il mercato acquisti

Ogni mese l’Institute for Supply Management, l’istituto americano per la gestione delle forniture, pubblica i dati relativi al Purchasing Manager’s Index (PMI) per il settore manifatturiero, indice di espansione o contrazione degli acquisti di tale mercato.

Oltre a indicare l’andamento dell’economia, il punteggio PMI può anche influenzare il comportamento del mercato azionario se i numeri sono molto diversi dalle aspettative.

Ad accompagnare la pubblicazione dei dati PMI anche una serie di altre informazioni utili ricavate da un’indagine svolta ogni mese su 350 responsabili degli acquisti, quali il monitoraggio dei nuovi livelli degli ordini, i prezzi di acquisto, i livelli di inventario, l’occupazione, etc.

Altri dati interessanti disponibili ogni mese nel rapporto manifatturiero, riguardano l’andamento dei prezzi delle materie prime, la disponibilità di merce prevista e andamento dell’offerta. Per esempio, nel report di Settembre 2016 è emerso che la soda caustica, l’aglio, il polietilene, l’acciaio e il diossido di titanio stanno seguendo un trend di aumento prezzo da nove mesi a questa parte.

PMI_ism-tab

Image Credit: scdigest.com – Il punteggio 50 indica lo spartiacque tra contrazione (<50) ed espansione (>50).

I dati SMC sono dunque utili per avere aggiornamenti quasi in tempo reale sull’andamento degli approvvigionamenti in USA: possono aiutare i supply manager a prendere decisioni di microeconomia per la propria azienda, per conoscere le previsioni di carenze o eccedenze della merce o per individuare il posizionamento della propria compagnia rispetto all’industria di riferimento.

Essi possono essere utilizzati per individuare le tendenze dei prezzi e per indicare future carenze di magazzino o eccedenze, dice l’articolo. I dati possono anche aiutare i manager di alimentazione vedere dove la vostra azienda si trova in relazione al resto della sua industria.

Ad esempio, il supply manager Tim Fiore, che ha ricevuto quest’anno il premio J. Shipman Gold Medal Award per la categoria procurement, ha dichiarato che si è servito dei report ISM per avere una panoramica e decidere quali azioni intraprendere in ambito forniture.

Potete ulteriori informazioni e approfondimenti: instituteforsupplymanagement.org

Fonte: scdigest.com