Posted On 12 novembre 2015 By In Anthology With 536 Views

Logistica e Supply Chain Management

Secondo il Council of Logistics Management quando si parla di logistica si fa riferimento a quel processo di pianificazione, implementazione e controllo dell’efficiente ed efficace flusso e stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti. Questa definizione molto ampia include tutta la serie di attività logistiche quali customer service, previsione della domanda, gestione della comunicazione, gestione scorte, material handling, processazione dell’ordine, localizzazione di fabbriche e depositi, approvvigionamenti, imballaggio, gestione dei ritorni, trasporti, magazzinaggio e stoccaggio. Queste attività insieme agli input ed output formano il quadro delle componenti del Logistics Management, ovvero la gestione della logistica che può comprendere tutte o solo alcune delle attività suddette a seconda del fatto che sia più o meno integrata.
Il fondamento del concetto di logistica integrata è rappresentato dalla minimizzazione del costo totale delle attività logistiche viste nel loro complesso, dato un obiettivo di livello di servizio da garantire.
La missione della logistica è pianificare e coordinare tutte le attività necessarie per raggiungere il livello di servizio desiderato al minor costo possibile. La logistica deve quindi essere vista come il collegamento tra il mercato e l’ambiente operativo dell’azienda. L’ambito della logistica attraversa tutta l’organizzazione aziendale, dalla gestione delle materie prime fino alla consegna del prodotto finito. La gestione logistica, dal punto di vista del sistema azienda, è il mezzo con cui le esigenze dei clienti sono soddisfatte tramite il coordinamento del flusso dei materiali e delle informazioni che si estendono dal mercato attraverso
l’azienda fino ai fornitori.
La logistica è quindi essenzialmente un concetto di integrazione che cerca di sviluppare una visione complessiva ed univoca dell’intera azienda. Idealmente si dovrebbe seguire una mentalità di business a “unico piano” che sostituisca i piani convenzionalmente isolati e separati di marketing, distribuzione, produzione e approvvigionamenti. Il concetto di supply chain non è altro che un’estensione della logica della logistica.
La logistica è essenzialmente una pianificazione di processi ed organizzazione e gestione di attività mirate ad ottimizzare il flusso di materiali e relative informazioni all’interno dell’azienda. Il Supply Chain Management si fonda sulla logistica e mira a costruire ed ottimizzare i legami ed il coordinamento tra i
processi di altre aziende, fornitori e clienti, e l’impresa stessa. La Supply Chain è il network di organizzazioni che sono coinvolte, attraverso collegamenti a monte e a valle, nei diversi processi ed attività che producono valore in termini di prodotti e servizi al consumatore finale: oggi si parla di organizzazioni virtuali o di rete in cui la strategia si concentra sul core business, mentre tutto il resto va in outsourcing. Questo trend implica per la gestione della logistica la sfida di integrare e coordinare il flusso di materiali da una moltitudine di fornitori, spesso sparsi in ogni parte del mondo, e la gestione della distribuzione dei prodotti finiti per mezzo di molteplici intermediari.
I professionisti della logistica devono ampliare la loro comprensione delle altre funzioni di business all’interno della loro organizzazione; in particolare, devono avere una conoscenza migliore degli acquisti ed approvvigionamenti, della pianificazione della produzione, delle iniziative di marketing, dei piani promozionali e di vendita, e, soprattutto, dell’Information Technology: che rappresenta l’elemento chiave, il facilitatore, il legame che unisce i vari componenti e partner della Supply Chain in un insieme integrato.
Per i professionisti che lavorano in questo campo, il problema non è quanto diventare esperti nel campo della scienza del Supply Chain Management, ma piuttosto essere veloci in questo tipo di integrazioni. In sintesi estrema, tutto questo significa essere più vicini ai propri clienti, perché il Supply Chain Management inizia e finisce con il cliente.