Posted On 25 marzo 2016 By In Benchmark With 586 Views

ICT, il settore è pronto per rilanciarsi

Sembra essere in ripresa il settore dell’ICT con un lieve miglioramento a seguito di un trend negativo che durava da anni e che si può affiancare ad una stima prevista per il 2016 ancora positiva (+1,5%).

Secondo i dati sull’andamento del settore ICT diffusi da Assinform ed elaborati in collaborazione con NetConsulting cube, è emerso come il comparto Dispositivi e Sistemi (16,9 milioni di Euro) sia quello con la minor crescita (+0,6%) con un calo “pesante” sul fronte dei PC (- 13,7% in volumi fra portatili, desktop e server) e dei tablet (-15,1 %). A fare da traino ecco gli smartphone, cresciuti del +9,9% grazie al loro ormai indispensabile ruolo di device per l’utilizzo di nuove applicazioni e servizi in mobilità.
Anche il comparto di Software e soluzioni ICT installate direttamente presso l’utenza (al netto di quanto fruibile in service e in cloud) ha segnato un incremento del +4,7%.
Il software applicativo, non solo è cresciuto bene (+6%), ma lo ha fatto grazie ad ammodernamenti e all’utilizzo di componenti innovativi: dalle piattaforme per la gestione evoluta dei dati a quelle per la gestione web ( +14,1%) .
Frenata improvvisa invece per quanto riguarda il software di sistema (-0,5%) per effetto del raffreddamento delle vendite di hardware. In crescita anche gli intermediari di ICT ovvero i middleware con una crescita del +2,8%, che conferma l’inizio di una crescente domanda di nuove soluzioni per l’integrazione, la sicurezza e l’utilizzo ottimale delle risorse IT.
Un segnale positivo giunge anche dai contenuti Digitali e Digital Advertising (+ 8,6%) e dai Servizi ICT, secondi solo a quelli di rete per quanto riguarda il peso sul mercato digitale complessivo, con una crescita rilevata dell’1,5% che pone fine ad un trend negativo che durava da anni.
Il comparto è infine trainato dai servizi di data center e, soprattutto di cloud computing (+28,7%), che compensano l’andamento in lieve calo di tutti gli altri segmenti (outsourcing, formazione, consulenza, assistenza tecnica e così via).