Posted On 23 Marzo 2021 By In Company news With 356 Views

Open-es, la piattaforma per la collaborazione e lo sviluppo sostenibile dei fornitori

La sostenibilità è una sfida che riguarda ogni area di business, ogni impresa, indipendentemente dalle dimensioni e dagli ambiti di attività. Un percorso di continua trasformazione in cui ogni realtà può e deve contribuire facendo sì che rispetto dell’ambiente e degli esseri umani, decarbonizzazione, trasparenza siano alla base delle strategie aziendali.

Per questo motivo Eni insieme a BCG e Google Cloud hanno creato la piattaforma digitale Open-es, che verrà rilasciata ufficialmente a fine marzo, uno strumento innovativo aperto a tutte le imprese impegnate in questa sfida.

Open-es nasce per rispondere concretamente alle esigenze di tutte le imprese, offrendo molteplici opportunità di sviluppo e miglioramento delle performance di sostenibilità.

Una piattaforma unica nel suo genere, per connettere aziende, persone e organizzazioni in un ecosistema collaborativo, in cui alla componente di condivisione dei dati della sostenibilità si affianca un focus particolare sul tema della crescita e miglioramento delle aziende, attraverso un modello semplice e flessibile e piani di sviluppo per un concreto supporto adatto a tutte le realtà.

Alla base del modello di Open-es ci sono le metriche core definite nell’iniziativa “Stakeholder Capitalism Metrics” del World Economic Forum, selezionate per la loro chiarezza e versatilità a copertura di tutti i settori e modelli di business.

Le imprese potranno misurare le proprie performance di sostenibilità attraverso un percorso guidato, ricco di informazioni utili e adatto ad ogni tipo di azienda, collaborare chiedendo e dando consigli, condividere esperienze e progetti, accedere a benchmark e piani di sviluppo personalizzati per scoprire a che punto del percorso si è arrivati, le proprie aree di forza, le aree di miglioramento e le azioni prioritarie da attuare per crescere e migliorare.

Sarà possibile esportare i propri dati e integrare in maniera semplice le informazioni e i dati relativi al proprio network di fornitori all’interno dei processi di Procurement Sostenibile e a supporto di tutte le fasi decisionali previste nella gestione della propria supply chain.

Molte sono le realtà che hanno già espresso il loro interesse ad unirsi all’iniziativa “powered by Eni”: quasi mille le imprese che hanno aderito alla fase di preiscrizione e diverse le realtà “capo-filiera” che vorrebbero coinvolgere i propri fornitori e le loro supply chain.

Anche per i provider di servizi in ambito sostenibilità Open-es rappresenta un’opportunità di business e collaborazione. In un’area di marketplace che andrà a comporsi ed ampliarsi nel tempo, società di formazione, consulenza e certificazione, esperti di economia circolare ed efficienza energetica, player finanziari e tanti altri provider saranno in grado di offrire alla community di Open-es servizi e prodotti utili per crescere e migliorare sulle dimensioni della sostenibilità, andando a supportare concretamente le azioni e i piani di sviluppo individuati da Open-es.

Proprio in questo contesto, per cogliere le opportunità offerte dal mercato e includere le soluzioni e servizi più innovativi, Eni ha avviato la Call 4 Ideas “Sustainable Development”, una sfida lanciata nell’area Innovation Match di eniSpace, aperta a tutte le realtà (startup, PMI e Big Player). Una challenge che porterà alla selezione di soluzioni caratterizzate da elementi innovativi e applicabilità per un supporto concreto alla trasformazione sostenibile di una impresa.

Unirsi ad Open-es significa voler scrivere un capitolo importante per il sistema industriale e il futuro del pianeta, in cui il ruolo del procurement, di tutte le realtà che aderiranno all’iniziativa, giocherà un ruolo fondamentale per fare “sistema” coinvolgendo le filiere e promuovendo una cultura collaborativa sui temi della sostenibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.