Posted On 17 Giugno 2021 By In Dalla Redazione With 886 Views

The Procurement incontra l’Open Innovation

La funzione Acquisti continua ad affermarsi e a dimostrarsi strategica nel contesto aziendale tanto da proporsi anche come parte attiva nello sviluppo di Open Innovation. E The Procurement, che da anni con le sue iniziative supporta e promuove la cultura degli Acquisti, non poteva lasciarsi scappare un’occasione speciale. Tra le numerose idee, ispirazioni e attività che da sempre ci contraddistinguono, abbiamo deciso di fare ancora di più quest’anno, e di realizzare un evento che offrirà l’opportunità a tutta la nostra Community di entrare in contatto con le startup. Un momento di incontro e condivisione con un unico comune denominatore: l’innovazione e tutte le sue sfaccettature.

 

L’evento si terrà il 24 giugno dalle 15:00 alle 18:00 sulla nostra piattaforma virtuale.

 

La giuria del contest

Ivan Ortenzi, Innovation Evangelist di Business Integration Partners

Max Panaro, ICT & System Quality VP di Maire Tecnimont

Giacomo Vitali, Head of procurement services di Snam

Fabio Borsoi, Head of R&D di Gruppo Luxottica

Simona Gianotti, Chief Information officer in EMEA di Whirlpool

Manuela Franchi, Director di TetraPak

Marco Rizzelli, General Manager di Seed Money

 

L’Open Innovation in Italia

Oggi le aziende più dinamiche, grandi o piccole, stanno ricorrendo a tecniche di innovazione per ricercare percorsi alternativi e sviluppare nuove soluzioni di mercato. “Oggi l’ecosistema innovazione in Italia appare così molto più aperto di quanto possiamo immaginare. Collaborazioni con startup, università, centri di ricerca o tra imprese, i dati che emergono dagli studi realizzati dagli Osservatori Startup Intelligence e Digital Transformation Academy e dall’Osservatorio Startup Hi-tech, promossi dalla School of Management del Politecnico di Milano parlano molto chiaro: un’ampia parte delle nostre grandi aziende (ben il 78%) adotta pratiche di Open innovation. Comparando i dati degli ultimi anni osserviamo che anche tra le piccole e medie imprese raddoppiano i fenomeni, raggiungendo il 53% dei casi.” (Fonte: Tutti parlano di open innovation: ecco come le aziende possono usarla al meglio, Forbes )

L’Open Innovation viaggia a ritmi diversi in Italia a seconda del tempo in cui le aziende hanno (concretamente) iniziato a coinvolgere le startup. Delle 25 maggiori aziende italiane, 11 (44%) mostrano una classifica complessiva superiore alla media (2,6). Solo un’azienda (Enel, premiata a livello internazionale nel 2019 come Star Startup aziendale in Europa) mostra un punteggio superiore a 4, in linea con le aziende leader nell’innovazione internazionale.
Solo 4 aziende hanno un punteggio di 3 o superiore (con 3,3 come valore più alto). Sette aziende (28%) hanno un punteggio pari o inferiore a 2, mentre le restanti 13 sono sparse nella media (compresa tra 2,2 e 2,9). (Fonte: Report Open Innovation Outlook Italy 2021, Mind the Bridge)

 

Per ulteriori informazioni sull’evento consulta la presentazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Partner tecnico di questa edizione è Seed Money Srl,
il primo acceleratore privato di startup a proprietà diffusa (508 soci)
ed un portafoglio di oltre 20 partecipazioni tra startup e pmi innovative.

 

 


 

 

Approfondimenti: 

Intervento di Alberto Onetti, Chairman Mind the Bridge, al The Procurement Talk. Conversazioni sull’innovazione. 

Intervento di Lorenza Morandini, Managing Director di Angels4women e Adjunct Professor alla Luiss, al The Procurement Talk. Conversazioni sull’innovazione. 

Articolo Seenergy must go on di Paolo Mondo, Vice President di Maire Tecnimont, The Procurement Magazine Procurement & supply chain risks

Articolo Supply network synergy e open innovation di Paolo Mondo, Vice President di Maire Tecnimont, The Procurement Magazine Green Procurement & Supply chain

Articolo StartupItalia, innovare oggi di David Casalini, Ceo e Co-founder di StartupItalia, The Procurement Magazine Lean & Agile 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.