Posted On 19 maggio 2016 By In Congress & Meetup, Eventi With 772 Views

Forum CWT: il futuro del business travel è nell’equilibrio tra nuove tecnologie e fattore umano

Una cosa è certa”, ha detto un manager sui quarant’anni a una collega più giovane, scendendo le scale della Fondazione Catella al termine dell’evento del 12 maggio, “in ognuno dei Forum CWT, ogni anno, c’è sempre qualche buono spunto da prendere, qualche considerazione da portarsi via e da mettere poi a frutto in azienda”…..

Bingo! Perché questo è quanto ogni azienda vorrebbe sentirsi dire, organizzando un evento d’aggiornamento professionale. Carlson Wagonlit Travel, leader mondiale specializzato nella gestione dei viaggi d’affari e di meeting ed eventi, agli oltre 100 partecipanti di questa edizione ha offerto un forum dal titolo “Fusion. Nuove tecnologie e fattore umano, il futuro è nell’equilibrio”, centrando esattamente l’esigenza di conciliazione fra la tecnologia che avvolge ogni aspetto della quotidianità e la componente umana: un bisogno presente nella gestione del business travel e, più in generale, nelle diverse espressioni dell’era che stiamo vivendo.

Il forum, in apertura, s’è avvalso di un pool di relatori di rilievo. Al mattino:

  • Il “padrone di casa” Antonio Calegari, general manager di CWT Italia, ha aperto i lavori contestualizzando l’internazionalità del fenomeno fusion e le implicazioni nel travel management;
  • Enrico Finzi di Astraricerche, ricercatore sociale apprezzato e conferenziere pirotecnico, ha guidato l’audience nei meandri del recente percorso dalla tecnofobia alla tecnomania per inquadrare il trend in un’ottica socio-culturale e spiegarne le caratteristiche;
  • Andrea Solari, real estate director Business Partner Italia, Gruppo BNP Paribas, ha presentato un progetto di comunicazione e change management legati all’introduzione di un nuovo tool.

La mattinata è proseguita poi focalizzandosi sulle novità più importanti sul fronte tecnologico, grazie innanzitutto a Gregoire Boutin, director Innovation Management Systems di CWT, che ha testimoniato come si agisca nella sede centrale europea per intercettare e “incubare” le nuove tecnologie. Giglio Del Borgo, direttore generale Diners Club Italia, ha spiegato come stanno evolvendo i sistemi di pagamento nell’era digitale; mentre Andrea Guizzardi, professore di Statistica economica dell’Università di Bologna e direttore dell’Osservatorio Business Travel, ha dato conto della bizzarra definizione di statistica e viaggi d’affari come “un binomio sexy”, raccomandando l’importanza dell’analisi dei dati.

A questo proposito, Alberto Vita, direttore di Mission, e Alessandra Pisanu, senior director Program Management di CWT Italia, hanno condotto in coppia un instant polling testando le potenzialità del nuovo tool di reporting CWT AnalytIQs.

_MG_8845

 

E dopo il pranzo, focus sul viaggiatore con gli interventi di Corrado Simontacchi, board member Belgian Association of Travel Management (BATM), di Thomas Eggert, direttore generale per l’Italia Lufthansa e di Didier Remy, director of partnership per il Sud Europa di International SOS. La tavola rotonda moderata da Vito de Ceglia, di Affari & Finanza, ha riassunto le fila della giornata mettendo a confronto tre responsabili viaggi aziendali: Davide Stocchi, Security & Facility Management di Barilla; Roberta Rosa, HR & Travel Management SCM di Vodafone; Carlo Senn, Market Supply Manager di WPP Italy.

Rassicurante la promessa conclusiva di Calegari (la complessità non deve essere in carico al viaggiatore o al travel manager: sta alle TMC e agli altri provider di servizi gestire la complessità per conto dei clienti), perfettamente in linea con l’approccio neo-umanistico dell’intero incontro. Perché è vero che viviamo nell’epoca dei Big Data, ma l’uomo in genere è in grado di comprendere bene la realtà solo attraverso simple data, chiari e univoci. E la consapevolezza che c’è chi è in grado di semplificare le realtà complesse per renderle fruibili in maniera agevole è davvero un’ottima compagna di viaggio (nel business travel come nella vita).