Posted On 24 Gennaio 2023 By In Innovazione, News With 32 Views

ChatGPT, quale utilità per le aziende?

L’intelligenza artificiale applica analisi avanzate e tecniche basate sulla logica, incluso l’apprendimento automatico, per interpretare gli eventi, supportare e automatizzare le decisioni e intraprendere azioni.

“L’AI Hype Cycle è pieno di innovazioni che dovrebbero portare benefici elevati o addirittura trasformativi”, afferma Afraz Jaffri, Director Analyst di Gartner. È importante prestare particolare attenzione alle innovazioni che dovrebbero raggiungere l’adozione mainstream tra due o cinque anni per ottenere un significativo vantaggio competitivo e aumentare il valore aziendale.

 

 

L’AI applicata al business

Dal lato delle aziende la domanda frequente è come utilizzare l’intelligenza artificiale per creare o accelerare la crescita del business digitale. Le principali opportunità risiedono nella capacità dell’AI di rivelare modi migliori di svolgere i compiti attraverso un’analisi probabilistica avanzata dei risultati e di interagire direttamente con i sistemi che intraprendono azioni, consentendo la rimozione di calcoli e passaggi di integrazione ad alta intensità umana.

Secondo una ricerca di Gartner l’AI alla fine rimodellerà il modo in cui viene svolto il lavoro poiché la tecnologia sostituisce alcune attività tipicamente eseguite dai dipendenti e cambia il modo in cui vengono prese le decisioni quotidiane. I casi d’uso rientrano principalmente in tre categorie: automazione e ottimizzazione, generazione di insight e creazione di un coinvolgimento simile a quello umano, ad esempio, chatbot e assistenti virtuali.

Chatbot e Chat GPT: pro e contro

Dal punto di vista delle chatbots, ChatGPT è al momento il sistema più avanzato poiché utilizza un modello linguistico chiamato GPT-3 per generare un testo il più possibile accurato ed esaustivo, simile a quello umano. È stato sviluppato da OpenAI, un’organizzazione che si occupa di ricerca e sviluppo dell’intelligenza artificiale. Si può utilizzare ChatGPT interagendo tramite un’interfaccia di chat, come un sito web o una app di messaggistica. È progettato per essere in grado di comprendere e rispondere a un’ampia gamma di argomenti e contesti e può essere utilizzato per una serie di scopi. Può essere particolarmente utile per aziende e organizzazioni che desiderano fornire assistenza clienti ma anche utilizzato da persone che vogliono saperne di più su un particolare argomento in modo rapido. Ma una tecnologia di questo potenziale, che simula caratteristiche umane, ha sia aspetti positivi che negativi.

  • Opportunità

Un modello linguistico così avanzato è adatto a una varietà di attività, come la traduzione in lingua, la risposta a domande e il riepilogo del testo. Ha un’ampia capacità di messa a punto per attività specifiche essendo stato pre-addestrato su un’enorme quantità di dati. Ciò gli consente di comprendere un’ampia gamma di argomenti e contesti. In generale, un’azienda potrebbe vedere i suoi risparmi nel servizio clienti, nella creazione di contenuti, nell’analisi dei dati e nell’automazione. Dal lato della supply chain, se potenziata questa tecnologia può presentare delle opportunità di risposta efficaci alle crisi o di prevenzione di fenomeni avversi.

  • Rischi

ChatGPT è però generalmente costoso da eseguire, soprattutto per attività su larga scala. Ciò può rendere difficile l’utilizzo in applicazioni in tempo reale o per utenti con risorse di calcolo limitate. A volte può generare risposte prive di senso, irrilevanti o addirittura false, specialmente quando viene fornito un input incompleto o ambiguo. Questo può essere un problema nelle applicazioni in cui l’output deve essere accurato e pertinente. Un altro problema è che ChatGPT, come altri modelli linguistici simili, può replicare i pregiudizi presenti nei dati di addestramento, il che può portare a un output ingiusto o discriminatorio soprattutto se viene utilizzato per prendere decisioni su individui o gruppi di persone (ad esempio nella ricerca e assunzione di personale).

In sintesi, ChatGPT è un potente modello linguistico in grado di generare testo di alta qualità e può essere messo a punto per attività specifiche. Tuttavia, è piuttosto costoso e può generare risposte prive di senso o irrilevanti, replicare pregiudizi o non comprendere determinate espressioni colloquiali o idiomatiche. Inoltre, al momento è aggiornato al 2021 e una vera svolta si potrà avere quando conterrà informazioni aggiornate quasi in tempo reale. Al momento questa tecnologia, comunque in evoluzione, ha sicuramente dei limiti e non è paragonabile all’intelligenza umana mancando di pensiero e comprensione. Come assistente per fornire informazioni rapide – da verificare però anche da altre fonti – è sicuramente utile e potrebbe portare a una svolta nell’utilizzo dei motori di ricerca e nel reperimento di informazioni, ma non dovrebbe essere consultato per prendere decisioni importanti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.