Posted On 20 Dicembre 2017 By In Innovazione With 1245 Views

Procurement e pagamenti: il futuro passa per la fatturazione elettronica

All’interno del procurement la logistica è, come noto ai lettori, un comparto in continua innovazione e di enorme importanza per le società e aziende impegnate nella piccola o grande distribuzione. In particolare vorremmo oggi parlare dei pagamenti e della fatturazione, un tema sul quale sono arrivate di recente novità importanti che ci si aspettava già da qualche anno: la proposta nel Disegno di Legge di Bilancio 2018 prevede l’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria anche tra privati, una novità che potrebbe presto cambiare il volto delle tradizionali fatture. Si sapeva già dai tempi della Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione che il percorso di digitalizzazione dei documenti sarebbe stato necessario e irreversibile per svariati motivi quali la necessità di combattere l’evasione fiscale in Europa e soprattutto in Italia, la necessità di una maggiore flessibilità amministrativa sia a livello nazionale che internazionale e infine la necessità di ridurre profondamente la burocrazia legata al ciclo dell’ordine – pagamento.

Nello specifico comunque dal 1 gennaio 2019 l’obbligo della fatturazione elettronica obbligatoria tra privati sarà esteso a tutte le imprese e a tutti i professionisti. L’introduzione dell’obbligo è da intendersi attiva, per il momento, tra soggetti privati stabiliti nel territorio italiano. Al momento rimangono escluse dall’obbligo le operazioni transfrontaliere ovvero le operazioni verso e da soggetti privati non stabiliti nel territorio nazionale. Per ridurre al massimo le difficoltà a cui un soggetto privato dovrebbe far fronte, Il legislatore ha cercato di semplificare il più possibile alcuni aspetti come il formato che è lo stesso già utilizzato per la Fattura verso le Pubbliche Amministrazioni: pertanto la fattura dovrà essere emessa in formato XML e dovrà essere veicolata tramite il sistema d’interscambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate. L’invio delle fatture, con l’apposizione della firma elettronica, attraverso il Sistema di Interscambio permetterà di adempiere facilmente all’obbligo di comunicazione trimestrale dei dati fattura all’Agenzia delle Entrate per i necessari controlli fiscali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.