Posted On 28 Luglio 2021 By In Innovazione With 94 Views

Il valore del procurement, oltre la pandemia

Un tema ricorrente non solo sul nostro portale online ma anche sul nostro magazine. Il valore del procurement è stato anche oggetto del nostro primo whitepaper e ne continuiamo a parlare anche adesso a seguito di una riflessione comparsa su Spend Matters. In questo caso però, il tutto viene incasellato all’interno del contesto pandemico. Le aziende infatti, dopo gli sconvolgimenti subiti dalle interruzioni della supply chain, non possono pensare di tornare al punto di partenza. Il CPO dovrà dunque avere un’influenza più ampia e deve rendere il procurement e farlo percepire non più come una funzione di back office. Sono molti gli eventi che hanno fatto capire come sia necessario avere una gestione ottimale e pronta a reagire per la supply chain: covid-19, blocco del canale di Suez, brexit. Questi sono solo alcuni degli eventi per cui si deve sempre stare all’erta e avere un piano in mente con cui rispondere. Il procurement ha dimostrato e dimostra ad oggi come sia un punto fermo nel caos generale di questi ultimi mesi. “Gli acquisti riguardano tutto, dalle forniture per ufficio alle materie prime, manutenzione, attrezzature, energia, trasporti e trasporti, marketing, IT e altro ancora. Come funzione, l’approvvigionamento abbraccia le unità aziendali, le aree geografiche e le linee di budget. Eppure, è stato visto come un dato amministrativo. Una necessità immutabile”, commenta Alex Klein, COO and Co-Founder at Efficio Consulting.

Gli acquisti sono la linfa vitale dell’azienda

Per troppo tempo, l’approvvigionamento è rimasto al centro dell’azienda senza riconoscere che esso è in realtà la linfa vitale. La rivalutazione del ruolo e dell’influenza del CPO richiederà una mentalità e un cambiamento culturale. Come riporta Spend Matters infatti il procurement deve essere visto “come competenza chiave e come motore di valore . L’approvvigionamento ha bisogno di supporto in tutta l’organizzazione per garantire una transizione di successo: supporto sotto forma di persone e competenze, strumenti e tecnologia. Solo con questo cambiamento di mentalità e gli investimenti necessari in una nuova cultura dell’approvvigionamento, si realizzerà la vera influenza e l’impatto del CPO”.

Sempre sul valore del procurement, Supply chain digital, aveva elencato 5 pratiche con cui dimostrare di avere valore. Eccole riassunte

  • Tagliare i costi

Ridurre i costi senza intaccare i profitti. Una buona strategia di approvvigionamento da fornitori idonei è un ottimo punto di partenza per ridurre i costi in uscita e i rischi. Fondamentale sarà possedere dati affidabili e informazioni corrette sui fornitori.

  • Guidare il processo di innovazione

Il procurement ha la possibilità e prerogativa di scegliere con chi lavorare e la propensione verso un fornitore e/o l’altro influenza e definisce la catena di fornitura per tutta l’organizzazione. Il giusto fornitore potrebbe collocare l’azienda in una posizione di rilievo.

  • Fare affidamento su dati corretti

Raccogliere troppi dati non assicura che le decisioni che ne derivano siano quelle più corrette. L’obiettivo principale dovrebbe essere quello di avere dati di alta qualità che riflettano correttamente l’intero andamento della supply chain, dallo sviluppo del prodotto alla consegna e previsioni, in modo da creare insight utili per i tuoi scopi.

  • Crescere in altri mercati

Puntare lo sguardo verso mercati inesplorati per trovare nuove opportunità e aziende che vogliono innovarsi e svilupparsi. Tutto questo però richiede molta ricerca e conoscenza.

  • Contribuire alla CSR (Corporate Social Responsability)

La responsabilità sociale d’impresa è un tema sempre più centrale per le aziende che vogliono dimostrare il proprio vantaggio competitivo e mantenere una buona reputazione. Non essere conformi agli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, per esempio, potrebbe essere un duro colpo da gestire. I professionisti del procurement anche in questo caso possono fare un passo avanti in questo campo e mettere in luce il loro valore per il business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.