Posted On 26 aprile 2017 By In Innovazione With 419 Views

Imprese, per uscire dalla crisi bisogna innovare

Per uscire dalla crisi le imprese devono innovare. Questo quanto emerge dall’ultimo rapporto Italiadecide. Nel documento emerge come ci sia un’esigenza di dialogo tra le università, gli enti di ricerca e le imprese. Si tratta di una condizione resa necessaria in una fase di transizione come quella che l’Italia st attraversando. Anche se alcuni studi sottolineano degli andamenti più positivi (ad esempio l’Assirm Innovation Index mostra per il 2016 un trend mai negativo in potenziale di crescita), restano però alcune lacune per le quali l’Italia perde qualche posizione in termini di competitività. Nel nostro paese è stato registrato un lieve incremento nella quota di giovani che hanno conseguito un titolo universitario in discipline tecnico-scientifiche, ma questo non è ancora sufficiente a colmare la distanza che ci separa dai partner europei. Il divario con l’Ue al 2015 è stato pari a 5,1 punti percentuali e cresce ulteriormente in confronto con la Germania, la Spagna, il Portogallo e la Francia. A questo si aggiunge che gli addetti alla R&S (Ricerca e Sviluppo; dati Istat, 2014), nella Ue28 sono mediamente 5,5 ogni mille abitanti, in Italia sono 4,1 per mille abitanti.Tra le imprese impegnate in attività dirette all’introduzione di innovazioni di prodotto-processo si registra tuttavia una marcata differenza a livello dimensionale. Le grandi imprese, infatti, continuano ad innovare, mentre sono quelle più piccole a subire le maggiori perdite.

Lascia un commento