Posted On 14 ottobre 2016 By In Innovazione With 557 Views

L’IT Vendor Rating rivoluziona il rapporto con i fornitori

La digitalizzazione prosegue la sua marcia trasformando i tradizionali processi e rapporti con i fornitori. Come abbiamo visto, è stato da poco lanciato un nuovo portale degli acquisti per le Pubbliche Amministrazioni, in grado di mettere a disposizione Open Data permettendone l’analisi e il riutilizzo, al fine di razionalizzare la spesa pubblica.

Un altro esempio virtuoso di come l’innovazione possa modificare e ottimizzare le metodologie legate agli acquisti è quello di INAIL, la quale ha implementato una nuova piattaforma tecnologica per il Vendor Management.

Si tratta di un’evoluzione organizzativa che permette una valutazione efficace e sistemica delle prestazioni erogate dai fornitori, volta a migliorare le interazioni tra le parti nonché la reattività e il coinvolgimento dei vendor.

Insomma, una nuova strategia IT che trasforma profondamente il modello di governance andando a toccare processi, organizzazione e strategie di approvvigionamento da adottare, generando flessibilità ed efficienza operativa per i servizi di INAIL.

«Uno dei fattori chiave per abilitare la realizzazione di questa strategia sarà l’IT, non più considerata centro di costo ma generatore di valore e principale leva dell’innovazione per assicurare all’INAIL la necessaria capacità di adattamento e flessibilità, generare efficienza operativa e contribuire al miglioramento dei servizi erogati dall’INAIL»

Praticamente INAIL passa dalla tradizionale modalità di erogazione dei servizi (ad esempio attraverso strutture e personale distribuiti sul territorio) a una modalità digitale, basata sull’erogazione dei servizi principalmente tramite portali web, social tools e piattaforme mobile.

La Direzione Centrale per l’Organizzazione Digitale dell’INAIL ha avviato inoltre la sperimentazione di un modello di Vendor Rating tarato sulle peculiarità ed esigenze dell’organizzazione, in grado di assegnare un punteggio a ciascuna fornitura secondo dei criteri e requisiti prefissati. Questa metodologia ha permesso la revisione dei processi, dell’organizzazione, degli assetti organizzativi e degli strumenti di gestione utilizzati dall’organizzazione IT.

Dunque l’IT Vendor Rating si è rivelato essere, per l’esperienza di INAIL, uno strumento efficacie per la selezione dei fornitori e conseguentemente l’ottimizzazione del settore acquisti. Ma non è tutto: la piattaforma è stata impiegata dai fornitori stessi, per valutare le proprie performance interne.

A tal proposito, è stato pubblicato un approfondimento sul Forum PA, consultabile qui.