Posted On 19 Aprile 2022 By In Innovazione With 92 Views

Pianificazione di inventario intelligente

L’ottimizzazione della gestione dell’inventario è un moderno processo di supporto alle vendite, alle operazioni e alla pianificazione della fornitura che riduce la necessità di scorte in eccesso, eliminando i rischi all’interno dei processi di produzione, con il risparmio di risorse preziose.

Ci sono una serie di vantaggi associati all’adozione di sistemi di gestione dell’inventario tecnologicamente avanzati che spesso mancavano ai sistemi storici.

Tra i vantaggi di una moderna strategia di ottimizzazione di gestione dell’inventario si registrano:

– una migliore visibilità lungo la catena di approvvigionamento,

– una riduzione dei costi di stoccaggio e di quelli operativi,

– il miglioramento dei livelli di servizio,

– una riduzione del rischio negli ecosistemi della catena di approvvigionamento.

Verusen ha identificato tre caratteristiche chiave che una strategia di ottimizzazione dell’inventario dovrebbe includere, nonché le funzionalità più recenti che stanno migliorando la visibilità all’interno del software di gestione dell’inventario.

 

  1. Visibilità dei dati in tempo reale

La supervisione e il mantenimento di un sistema completo di gestione dell’inventario aziendale è un’attività premonitrice in cui una migliore visibilità dei dati può fornire una serie di vantaggi.

Soddisfare costantemente la domanda dei clienti e delle aziende richiede un’ottimizzazione coerente e moderna dell’inventario. Con l’aumento della complessità delle normali operazioni commerciali, l’implementazione di strumenti che armonizzano i dati di sistema per aumentare la visibilità è fondamentale per la continuità delle operazioni.

Dati quali transazioni, codici Sku o punti di distribuzione, se regolarmente monitorati e supportati tramite un software di visualizzazione della gestione dell’inventario, possono essere ottimizzati per pianificare in modo più efficiente diversi aspetti:

-manutenzione critica,

-materiali di riparazione,

-prevedere l’esaurimento scorte,

-eliminare stock di scorte eccessive,

-prevedere le future esigenze aziendali attraverso analisi storiche di utilizzo.

 

  1. Analisi dei dati basata sull’intelligenza artificiale e supporto decisionale

Con i recenti miglioramenti nella gestione dell’inventario basata sui dati, i metodi precedenti di ottimizzazione dell’inventario non riescono a scalare per affrontare la complessità della crescita aziendale e mancano delle informazioni in tempo reale necessarie per ridurre la ridondanza, la variabilità dei fornitori e le scorte critiche.

L’utilizzo di intelligenza artificiale e machine learning consentono un’ottimizzazione tale da raggiungere un livello di velocità e scalabilità mai visti prima.

L’analisi dei big data e gli approfondimenti in tempo reale all’interno dei processi di gestione dell’inventario permettono un processo decisionale più informato nonché un vantaggio strategico rispetto agli esercizi di pulizia manuale dei dati tramite sistemi legacy.

L’integrazione dell’IA non solo migliora il processo decisionale, ottimizzando i costi e riducendo lo spreco di risorse, ma limita significativamente il rischio per l’azienda. L’intelligenza artificiale è in grado di analizzare quantità significative di dati portando alla luce possibili punti di rottura o spese eccessive.

Inoltre, fornisce alle aziende una gestione dinamica dei materiali MRO. Con le crescenti aspettative dei clienti e gli impegni aziendali odierni, spesso non è più possibile utilizzare informazioni generali per combattere i tempi di fermo imprevisti della produzione.

 

  1. Una soluzione centralizzata basata sul cloud

Un altro aspetto importante di qualsiasi moderno software di gestione dell’inventario è l’integrazione nel cloud. I provider basati sul cloud garantiscono un tempo di attività totale del 99,9%, prevenendo i tempi di fermo del sistema e il conseguente spreco di risorse.

Poiché gli strumenti basati su cloud operano secondo un modello software-as-a-service, le aziende possono utilizzare queste moderne funzionalità mantenendo fondi extra da investire in altri servizi.

Inoltre, un vantaggio offerto dal cloud computing è l’accesso tra aziende ai dati e al processo decisionale. Ciò consente alle piattaforme cloud avanzate di aggregare i dati da una moltitudine di sistemi disconnessi per fornire agli utenti le informazioni necessarie sui materiali necessari.

Tutto questo garantisce una maggiore produttività per le singole strutture e per l’azienda in generale e permette ai gestori degli impianti e dei team di manutenzione di acquisire fiducia grazie a una migliore visibilità delle scorte e dei materiali offerta da una soluzione centralizzata di analisi in tempo reale basata sul cloud.

L’utilizzo di un modello centralizzato garantirà che tutti gli aspetti della gestione dell’inventario, come i tempi di consegna o gli articoli MRO, vengano presi in considerazione quando si pianificano i programmi di manutenzione o si affrontano interruzioni di emergenza. Questa capacità sarà fondamentale per le aziende che implementano le capacità di Industry 4.0 e mirano a guidare la redditività e la crescita attraverso soluzioni intelligenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.