Posted On 29 Luglio 2020 By In Innovazione With 224 Views

Tre azioni per accelerare il percorso verso il cloud computing

Cosa può fare il cloud per un’azienda nell’era post-covid? E perché il suo utilizzo è ancora nella maggior parte dei casi lento?

I CIO e i CTO sono in prima linea ora grazie al loro ruolo cruciale durante la pandemia di COVID-19. Per questa ragione questo è un buon momento per l’abilitazione del cloud necessaria per accelerare la strategia digitale, la digitalizzazione dell’azienda, i suoi canali di distribuzione e le sue catene di fornitura. Tutte cose che dovevano già essere avviate. 

Il CEO ricopre, in questa situazione, un ruolo cruciale perché nessun’ altro può mediare tra le molteplici parti coinvolte in questo processo tra cui il CIO, il CTO, il CFO, il responsabile delle risorse umane (CHRO), il responsabile della sicurezza delle informazioni (CISO) e i responsabili delle unità aziendali. 

La transizione al cloud computing rappresenta un problema di azione collettiva, che richiede uno sforzo coordinato e per arrivare al cloud più rapidamente, i CEO dovrebbero chiedere ai loro CIO e CTO di quale supporto hanno bisogno per guidare l’organizzazione nel viaggio.

 È probabile che emergano tre interventi da attuare

 

  1. stabilire un modello di finanziamento sostenibile per supportare gli investimenti necessari per ottenere valore aziendale dal cloud;

 

  1. sviluppo di un nuovo modello operativo di tecnologia aziendale che sfrutti il cloud per velocità, agilità e scalabilità efficiente;

 

  1. mettere in atto le politiche in materia di risorse umane, compensazione e localizzazione necessarie per attrarre e trattenere i talenti tecnici specializzati necessari per operare nel cloud;

 

Investire per il valore aziendale

 Lo sfruttamento del cloud richiede investimenti nella creazione di funzionalità e applicazioni di migrazione, ma è più efficiente a lungo termine, a volte in modo marcato per le aziende che non hanno completamente ottimizzato il loro ambiente tecnologico. I maggiori vantaggi per l’azienda derivano da un time-to-market più rapido, innovazione semplificata, maggiore scalabilità e riduzione dei rischi. Le piattaforme cloud possono aiutare a distribuire nuove customer experience digitali in pochi giorni anziché mesi e possono supportare analisi che sarebbero antieconomiche o semplicemente impossibili con le piattaforme tecnologiche tradizionali. Ma i meccanismi di finanziamento della tecnologia possono ostacolare l’adozione del cloud poiché danno la priorità alle funzionalità richieste dall’azienda ora piuttosto che agli investimenti nelle infrastrutture critiche che consentiranno alle aziende di aggiungere funzionalità più rapidamente e facilmente in futuro. 

I CEO in questo senso possono aiutare il team senior a riconoscere che gli investimenti in piattaforme cloud rappresentano una fonte di vantaggio competitivo piuttosto che un costo da gestire. Una volta che il team comprende l’occasione che ha davanti, anche il resto si sistema, incluso il processo di finanziamento della tecnologia, che inizia a spostarsi verso prodotti o piattaforme anziché progetti.

Inevitabilmente sorgeranno problemi di allocazione delle risorse. Le aziende in crescita, ad esempio, possono avere maggiori probabilità di beneficiare del cloud, ma hanno meno probabilità di avere margini elevati o liquidità in eccesso per sostenere un investimento nel cloud. Le unità di business più mature possono avere margini più elevati, ma dove, esattamente, dovrebbero ottenere i soldi necessari per il cloud, spendendo meno in funzionalità tattiche quest’anno e nel prossimo, o riducendo le spese di marketing? Il CEO dovrebbe trasferire denaro da un’unità aziendale a un’altra o accettare margini inferiori quando un’azienda investe nel cloud? L’impegno del CEO in questa situazione sarà cruciale. 

Una volta effettuato l’investimento, spetta al CEO richiedere maggiori prestazioni aziendali in cambio dell’investimento nel cloud. 

 

Un nuovo modello operativo

Una volta chiarito il modello di finanziamento, le aziende devono fondare la nuova partnership tra IT e diversi reparti in un modello operativo che rifletta e supporti il ​​loro crescente investimento nel cloud.  Ciò implica un cambiamento organizzativo in tutto l’IT e anche in molte unità e funzioni aziendali. Un modello operativo con tecnologia aziendale pronta per il cloud ha molti requisiti. Nel report ci si è  concentrati su quelli che richiedono l’intervento del CEO.

 

  • migliorare l’interazione aziendale

Raggiungere la velocità e l’agilità promesse dalle piattaforme cloud richiede una frequente interazione, ad esempio, per definire e ottimizzare i percorsi dei clienti tra i responsabili IT e le loro controparti nelle unità e funzioni aziendali, in particolare coloro che possiedono prodotti e aree di capacità. 

  • avere un reparto IT agile

  Se l’azienda deve ottenere valore dal cloud, il reparto IT deve diventare più agile. Un IT agile significa anche offrire agilità all’infrastruttura e alle operazioni IT trasformando i team di infrastruttura e sicurezza da operazioni reattive “guidate dai biglietti” in modelli proattivi in cui i team di mischia sviluppano le interfacce dei programmi applicativi (API) che le aziende di servizi e gli sviluppatori possono utilizzare. 

 

  • tenere a mente i rischi

 Tutto nella tecnologia aziendale implica rischi. Per mitigare i problemi di sicurezza, resilienza e conformità relativi all’adozione del cloud, le aziende devono avere gli occhi chiari su questi rischi. 

 

I CEO dovrebbero insistere su una propensione al rischio pragmatica che rifletta la strategia aziendale, ponendo i 5 rischi del cloud computing nel contesto dei rischi esistenti del computing locale e richiedendo opzioni per mitigare i rischi nel cloud . 

 

Ricercare talenti

Sebbene il cloud computing possa aumentare notevolmente la produttività della tecnologia, richiede talenti tecnici specializzati e talvolta difficili da trovare: sviluppatori full-stack, ingegneri dei dati, ingegneri della sicurezza del cloud, specialisti della gestione delle identità e degli accessi e ingegneri del cloud. Questi talenti possono essere assunti esternamente o potenziati dall’interno.

 

La pandemia di COVID-19 ha accentuato la necessità per le aziende di adottare modelli di business digitali e solo le piattaforme cloud possono fornire l’agilità, la scalabilità e l’innovazione necessarie per questa transizione. Se le aziende devono avere successo in un prossimo normale digitale, gli amministratori delegati devono assicurarsi che i loro team di gestione comprendano i modi specifici in cui il cloud computing può aumentare la crescita dei ricavi e i margini e come quei team si impegneranno per acquisire valore.

Lascia un commento