Posted On 2 Novembre 2022 By In Innovazione, News With 113 Views

Usare la tecnologia per combattere l’inflazione

L’inflazione continua ad essere un problema, e in alcune aree infuria a un tasso annualizzato di ben oltre l’8% aumentando i costi aziendali e incidendo negativamente sulla redditività.

Molti Cfo dovrebbero resistere alla tentazione di ridurre la spesa IT. I processi manuali, compresi quelli facilitati dai fogli di calcolo Excel, ancora ampiamente utilizzati in molte aziende, non forniscono la visibilità dei dati che le aziende richiedono nell’ambiente odierno. Gli esperti concordano sul fatto che le aziende dovrebbero sfruttare la tecnologia per ridurre i costi e ottenere un vantaggio sulla concorrenza.

Gestire la spesa tecnologica

L’aumento della spesa tecnologica consente alle aziende di sfruttare le opportunità che la digitalizzazione offre sotto forma di costi ridotti e maggiore competitività, un fenomeno chiamato “deflazione digitale”. I processi di approvvigionamento manuale consumano alti livelli di risorse umane, che scarseggiano e costano di più ogni giorno. Le aziende possono ottenere risultati straordinari digitalizzando i processi aziendali per ridurre i costi del personale e migliorare le prestazioni negli approvvigionamenti, nella produzione, nella logistica e in altre aree. La digitalizzazione consente a ogni area di un’azienda di accedere agli stessi dati per prendere decisioni migliori e promuove il self-service di clienti e fornitori, che riduce i costi e migliora il servizio.

Nella catena di approvvigionamento, le tecnologie digitali forniscono visibilità in tempo reale sui movimenti di inventario e materie prime, rendendo più efficiente la gestione della supply chain. Gli elementi chiave per perseguire una strategia di deflazione digitale includono la scelta di un numero limitato di obiettivi aziendali, l’adozione di una visione a lungo termine, l’implementazione di revisioni di adozione e la collaborazione con un partner di implementazione compatibile. Le implementazioni digitali aiutano a battere l’inflazione promuovendo costi di manodopera, materiali e produzione inferiori e possono anche portare a una maggiore soddisfazione di clienti e fornitori, a un migliore controllo sulla supply chain e a una maggiore velocità e agilità.

La deflazione digitale per mitigare l’inflazione

Sebbene l’inflazione minacci la redditività delle aziende, può anche essere un catalizzatore per analizzare la propria spesa e portare avanti strategie chiave di riduzione dei costi. Ciò può includere l’investimento in tecnologia per ridurre i costi a lungo termine.

L’implementazione di iniziative digitali può portare alla deflazione dei costi aziendali. Di conseguenza, le aziende possono mantenere la redditività a lungo termine e trasferire questi risparmi riducendo i prezzi di beni e servizi in un effetto deflazionistico a lungo termine.

Sebbene la maggior parte dei settori stia soffrendo è importante pensare in modo innovativo. Le aziende dovrebbero cercare modi creativi per utilizzare la tecnologia a proprio vantaggio, sia che si tratti di mantenere una base di clienti fedeli o di migliorare sistemi obsoleti.

Secondo Gartner, queste sono le principali strategie:

  1. Semplificare i processi tramite l’automazione, che è vitale per gli sforzi di deflazione digitale e consente di concentrare i propri sforzi su lavori di alto valore e aumento della produttività;
  2. Trasferire il lavoro giusto ai fornitori di outsourcing dei processi per ridurre i costi di manodopera;
  3. Sfruttare il machine learning e l’intelligenza artificiale per ottenere il massimo dai dati e migliorare le informazioni predittive;
  4. Assumere talenti digitali in linea con gli sforzi di trasformazione digitale;
  5. Selezionare i fornitori che aiuteranno a scalare i prodotti e a soddisfare le aspettative dei clienti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.