Posted On 28 Ottobre 2017 By In International With 1498 Views

Procurement oggi: cambiare approccio nell’acquisto dei servizi di trasporto

Il mondo delle industrie sta attraversando una delle più importanti fasi di transizione tecnologica degli ultimi decenni: stampanti 3D, comunicazione tra macchine, Internet of Things e Big e Smart Data sono infatti fattori che a livello globale influenzano ormai le relazioni tra clienti e fornitori e quindi, direttamente o indirettamente, la catena di distribuzione.

Di conseguenza anche l’acquisto di servizi di trasporto, quale parte integrante e fondamentale della supply chain, si sta quindi trasformando in modo radicale per adattarsi alle esigenze delle aziende e dei mercati. La digitalizzazione e l’automazione in questo senso non stanno cambiando solo il nostro modo di comunicare, ma determinano ormai anche le dinamiche di consumo e acquisto. La possibilità di ordinare online, dove e quando si vuole, ha un impatto rilevante sia sui processi produttivi che su quelli distributivi: come conseguenza di questo comportamento, soprattutto nel settore tessile e dell’elettronica, i ritmi degli ordini sono sempre più irregolari e il numero di unità per lotto è sempre più ridotto.

Ormai questo tipo di processo e meccanismo è molto diffuso, e di fatto rende sempre più difficile effettuare una pianificazione a lungo termine per quanto concerne la produzione, il commercio e il trasporto di questo tipo di merci. I committenti operanti nei settori della produzione e del commercio dovranno quindi ridefinire il modo con cui viene gestito l’acquisto dei servizi di trasporto, e in questo senso sono certo le piattaforme digitali di trasporti a garantire le migliori prospettive sia sul breve che sul lungo termine. Tramite questi strumenti infatti viene offerta la possibilità di trovare mezzi di carico liberi e trasportatori appropriati disponibili nel breve termine, un’innovazione tutt’altro che da sottovalutare. Insomma l’acquisto di servizi di trasporto attraverso piattaforme digitali non va assolutamente a pregiudicare le dinamiche principali della contract logistics, anzi al contrario si tratta di una procedura che aiuta gli addetti ai lavori ad assicurare e consolidare gli ordini e i volumi già esistenti e pianificabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.