Posted On 23 Dicembre 2020 By In Interviste, Parola alla Community With 54 Views

ERG, storia di una transizione

erg

Micol Barba, Editor in Chief di The Procurement Magazine, ha intervistato Marco Longoni, Head of Procurement, Claudio Pirani, CSR Manager e Anna Campi, Team Leader, in Erg. L’intervista è apparsa sul secondo numero del 2020 “Green Procurement & Supply chain”

Questa è una storia che nasce dalla capacità di precorrere i trend, di interpretare il presente e di non avere timore di essere protagonisti di un cambiamento. È la storia di ERG e della sua transizione dal fossile alle rinnovabili, iniziata circa 10 anni fa, e che in questa intervista ripercorriamo insieme a Marco Longoni, Head of Procurement, da 20 anni nell’azienda genovese, Anna Campi, team leader del recente progetto di Sustainable Procurement, Claudio Pirani, CSR manager.

Come è avvenuto il passaggio al green?

M.L. Iniziata circa 10 anni fa, negli ultimi 6/7 anni, ERG ha accelerato questa sua transizione e disinvestito tutto il suo capitale proveniente dal fossile, dalla produzione di prodotti petroliferi e dalla raffinazione, convertendo completamente il suo modello di business, per un valore di oltre 8 miliardi di euro tra investimenti e dismissioni. Il passaggio alle rinnovabili è stato dettato dal nuovo scenario energetico che ERG ha intuito prima di altri: la crescente consapevolezza dei Governi a livello mondiale di dover operare per garantire un futuro sostenibile al nostro pianeta, la crisi della raffinazione sono gli elementi che ci hanno indotto a imprimere una svolta decisiva al nostro modello di business. Questa transizione ha comportato per la funzione Acquisti un significativo cambio di approccio nei processi di procurement, sotto diversi aspetti, in particolare per quanto riguarda il sourcing, l’individuazione e selezione dei fornitori oltre che per la gestione strategica delle categorie di acquisto. Siamo passati dalla gestione di un’unica tecnologia, ovvero la raffinazione, a più tecnologie, l’eolico, il gas naturale, l’idro e il solare.
Read More