Posted On 8 febbraio 2016 By In Know-how With 613 Views

Due fornitori sono meglio di uno?

Avere diversi fornitori è una buona cosa per la vostra attività? È difficile dare una risposta a questa domanda che fa sorgere parecchi dubbi sulla gestione dei rischi.

Da un lato, avere più fornitori riduce la dipendenza da un’unica fonte e bilancia i rischi. Quindi, ad esempio, se un fornitore viene colpito da una catastrofe, ci si può rivolgere ad un altro. Joshua Nelson, amministratore della direzione operativa e strategica all’Hackett Group, ha menzionato questo esempio nelle Spend Matters [Questioni di Spese] come ragione chiave per la diversificazione dei fornitori. Tuttavia, dall’altro lato, Nelson ha spiegato che con un solo fornitore, è più probabile che un compratore goda di un maggiore potere contrattuale, di una maggiore trasparenza, di un monitoraggio delle prestazioni più facile, di una gestione dei rapporti più semplice, di una maggiore collaborazione per l’innovazione e la progettazione, di una sincronizzazione dei piani e uno scambio di informazioni migliorati, e un’efficienza maggiore sulla fornitura.

Anche se la lista dei pro per la strategia di un unico fornitore è lunga, è importante non sottovalutare la rilevanza di una dipendenza ridotta. Le aziende dipendono da un flusso continuo di prodotti o servizi attraverso la catena di distribuzione e quando quest’ultima viene interrotta a causa di limiti di capacità produttiva, complicazioni finanziarie, problemi sulla qualità o calamità naturali, una società potrebbe paralizzarsi.

Far fronte alla dipendenza

I rapporti con i fornitori sono diventati più importanti che mai e l’Hackett Group ha constato che nel 2014, stabilire dei contatti con nuovi fornitori nella classifica delle priorità dei principali uffici acquisti era al secondo posto. Infatti, il 69% degli intervistati ha detto ciò, dimostrando come il fulcro si stia lentamente allontanando da mere questioni di costi.

Tuttavia, mentre l’abilità dei fornitori di guidare l’innovazione diventa più centrale, la dipendenza aumenta, soprattutto se i compratori hanno un unico fornitore. Ciò può portare a quello che Nelson definisce ‘dipendenza asimmetrica’ – quando un compratore dipende altamente da un rapporto che il fornitore considera di poca importanza. Quado accade ciò, è probabile che i fornitori non rispondano ai bisogni del compratore o non gli offrano gli affari migliori. Certamente, questa dipendenza può funzionare all’opposto, ossia il fornitore dipende da un rapporto che il compratore considera poco importante.

Quando un fornitore dipende troppo da un compratore, anche quest’ultimo è a rischio se la strategia attuata è quella della fonte unica. Nelson nelle Spend Matters ha spiegato che quando un fornitore dipende troppo da un contratto, potrebbe non avere le risorse per aumentare o diminuire la fornitura in caso di bisogno, o ridurre i tempi di realizzazione. Per di più, quando ci sono problemi, una mancanza di risorse potrebbe rendere difficile al fornitore rispondere in modo appropriato seguendo una scala cronologica.

Nelson afferma che questo è il caso in cui la strategia migliore è quella delle fonti multiple, al fine di distribuire la domanda tra più fornitori. Tuttavia, lo scenario ideale è sempre quello di una dipendenza reciproca tra compratori e fornitori.

Uno vs tanti: Come scegliere

Quando bisogna scegliere una strategia, ovvero se avvalersi di una sola o più fonti, non è che una sia meglio dell’altra. Spesso la decisione riguarda più cosa si adatta meglio ai bisogni della singola categoria e dell’attività.

Nelson ha detto nelle Spend Matters che per scegliere una strategia, i compratori devono controllare le dipendenze relazionali dei fornitori e i possibili scenari di rischio. Questa è questione di gestire i fornitori e le società devono farlo bene al fine di creare una catena di distribuzione solida.

Alla Achilles possiamo aiutare i compratori a scegliere tra uno solo o più venditori fornendo informazioni sui fornitori convalidate all’interno di una community online di uno specifico settore. Ai compratori che utilizzano la nostra soluzione di gestione dei fornitori offriamo un approccio efficace per la gestione dei rischi, confermando e mantenendo informazioni sui fornitori.