Posted On 18 aprile 2018 By In News With 138 Views

Aziende Usa non potranno vendere componenti alla cinese Zte per sette anni

Il dipartimento del Commercio americano – Ufficio Industria e Sicurezza – ha deciso che le aziende statunitensi non potranno vendere componenti a Zte, azienda cinese che progetta e produce dispositivi e sistemi di telecomunicazione, per sette anni. Nel 2017, di fronte all’accusa di aver intrattenuto scambi commerciali con Iran e Corea del Nord, Zte aveva accettato di pagare una multa da 1,1 miliardi di dollari per poter continuare a comprare chip e altro materiale tecnologico negli Usa.

Secondo il dipartimento del Commercio Usa, però, l’azienda cinese avrebbe disatteso l’intesa, per non aver licenziato, ma anzi premiato, i manager implicati nel commercio con Nord Corea e Iran. La sanzione, oltre che su Zte, ricade anche sulle aziende americane che le vendono tecnologia, ed ha avuto immediati effetti alla Borsa di Hong Kong, dove il titolo Zte è stato sospeso per eccesso di ribasso. (Corriere Comunicazioni)

Lascia un commento