Posted On 5 luglio 2017 By In Innovazione, News With 362 Views

L’aeroporto di Catania guarda all’innovazione

L’innovazione sbarca all’Aeroporto di Catania. Migliorare l’efficientamento energetico, servizi per i parcheggi e migliorare il ritiro bagagli, sono le sfide con le quali si dovrà misurare il nuovo Advisory board (comitato consultivo per l’innovazione tecnologica composto da manager di altissimo profilo cui il Cda di Sac) . Obiettivo della “ristrutturazione” tecnologica è quella di trasformare l’aeroporto di Catania e la sua società di gestione in un smart airport community. Ieri (4 luglio 2017) c’è stato l’insediamento  dell’Advisory Board, composto da Andrea Cuomo, Carmelo Papa e Antonio Puliafito e presieduto da Daniela Baglieri, presidente Sac. Nel dettaglio i protagonisti sono: Andrea Cuomo è Executive Vice President, Advanced Systems Technology (AST) e Progetti speciali di STMicroelectronics; Carmelo Papa è Amministratore Delegato e Direttore generale di STMicroelectronics Italia e Presidente del Consiglio di Territorio Regione Sicilia di Unicredit; Antonio Puliafito è fondatore di SmartMe, spinoff dell’Università di Messina, e direttore del Centro Informatico dell’Università di Messina .

“L’obiettivo è quello di coinvolgere, senza gravare sulle risorse finanziarie, manageriali di indiscussa professionalità e competenza in grado di valorizzare l’aeroporto e fare di SAC una Smart Airport Community. L’acronimo coincide curiosamente con quello istituzionale di SAC, ma aggiunge il valore dell’innovazione e dell’adeguamento alle sfide della tecnologia verso l’IoT, l’internet of things, e le imprese 4.0″ spiegano i diretti interessati.

Lascia un commento