Posted On 7 luglio 2017 By In News, Real Time With 372 Views

L’Inps lancia il libretto di famiglia

Dopo lo stop ai voucher arriva il libretto famiglia o il contratto di prestazione occasionale.   Queste le due forme contrattuali attraverso le quali i datori di lavoro potranno acquisire prestazioni di lavoro occasionale, oltre che essere uno dei punti centrali della circolare emanata oggi dall’Inps per chiarire la nuova disciplina di tale materia, dopo la cancellazione dei voucher e la successiva modifica delle normativa di riferimento.
Il Libretto Famiglia è destinato alle persone fisiche, non nell’esercizio di un’impresa o di una libera professione, mentre il contratto di prestazione vale “per gli altri datori di lavoro: professionisti, lavoratori autonomi, imprenditori, associazioni, fondazioni ed altri enti di natura privata, Pubbliche amministrazioni”, spiega l’Inps, sottolineando come le due forme contrattuali “si differenziano essenzialmente in relazione ai datori di lavoro, alle modalità e ai tempi di comunicazione della prestazione, all’oggetto della prestazione, nonché al regime dei compensi e delle contribuzioni obbligatorie”.

Lascia un commento