Posted On 11 Aprile 2022 By In Sostenibilità With 244 Views

Come la E di ESG crea valore aziendale secondo Mckinsey

Con la crescente attenzione alla sostenibilità e al rispetto di determinati standard etici, la pressione sulle aziende affinché prestino attenzione alle questioni ambientali, sociali e di governance (ESG) aumenta di giorno in giorno.

La maggior parte dei dirigenti e degli investitori aziendali sembrano concordare sul fatto che i programmi ESG influiscono positivamente sulle prestazioni.

I modi in cui i criteri ESG si collegano al valore aziendale non sono sempre chiari; tuttavia, sia per i dirigenti che per gli investitori, comprendere questi legami è essenziale per prendere decisioni valide su come allocare capitale e altre risorse.

Mckinsey ha fornito un punto di vista interessante sulla creazione di valore della E in ESG; la sfera che copre i criteri ambientali. Si pensi ad esempio, all’energia e alle risorse un’azienda assorbe, oppure alle emissioni e i rifiuti che scarica e alle conseguenze per il territorio e gli esseri viventi.

Secondo Mckinsey il legame tra le questioni ambientali e la creazione di valore è solido e misurabile. In particolare, la E si collega alla creazione di valore aziendale in cinque modi in grado di fare la differenza:

 

  1. Crescita di prima linea

Una ricerca McKinsey condotta prima della pandemia ha dimostrato che i clienti affermano di essere disposti a pagare di più per “diventare ecologici” e che soddisfare questo tipo di richiesta produce vantaggi reali. Infatti, oltre il 70% dei consumatori intervistati sulle proprie abitudini di acquisto in più settori, come quello automobilistico, edile, elettronico e degli imballaggi, ha dichiarato che avrebbe pagato un ulteriore 5% per un prodotto ecologico se avesse soddisfatto gli stessi standard di prestazione di un’alternativa non ecologica. Questi numeri dimostrano che avere una proposta ambientale solida e concreta aiuta le aziende a sfruttare nuovi mercati ed espandersi in quelli esistenti, ampliando la propria rete di utenti fidelizzati.

 

  1. Riduzione dei costi

Tra gli altri vantaggi, secondo Mckinsey, concentrarsi sul fattore E può aiutare a bloccare le crescenti spese operative di un’azienda, inclusi i costi effettivi di acqua, carbonio e materie prime. A riprova di quanto affermato, uno studio condotto dalla società ha riscontrato una correlazione significativa tra l’efficienza delle risorse di un’azienda e la solidità della sua performance finanziarie, scoprendo che la riduzione dei costi delle risorse può migliorare i profitti operativi fino al 60%.

 

  1. Interventi normativi ridotti

Un’attenta gestione delle questioni ambientali può allentare la pressione normativa sulle aziende e ridurre il rischio di azioni governative avverse, consentendo loro di ottenere una maggiore libertà strategica. Secondo l’analisi di Mckinsey, un terzo dei profitti aziendali è in genere a rischio dall’intervento dello stato. Per i settori automobilistico, aerospaziale, della difesa e tecnologico, dove prevalgono i sussidi governativi, ad esempio, il valore in gioco può raggiungere il 60%.

 

  1. Produttività dei dipendenti

Un’azienda con un record di impatto ambientale positivo può attrarre e trattenere facilmente dipendenti di qualità, motivandoli per aumentare la produttività. Mckinsey ha osservato che i dipendenti con un senso non solo di soddisfazione ma anche di connessione raggiungono prestazioni migliori.

Al contrario, un record ambientale discutibile può ridurre la produttività. Gli esempi più eclatanti sono rappresentati dagli scioperi, i rallentamenti dei lavoratori e altre azioni sindacali. I vincoli di produttività possono manifestarsi anche lungo la catena di approvvigionamento: i fornitori primari, ad esempio, spesso subappaltano porzioni di ordini di grandi dimensioni ad altre aziende o si affidano ad agenti di acquisto e i subappaltatori sono generalmente gestiti in modo approssimativo, a volte con scarsa supervisione.

 

  1. Investimento e ottimizzazione degli asset

Mckinsey sostiene che una strategia ambientale solida può aumentare i rendimenti destinando capitale a opportunità più promettenti e sostenibili (ad esempio, energie rinnovabili, riduzione dei rifiuti e depuratori). Inoltre, può anche aiutare le aziende a evitare investimenti che potrebbero non ripagare a causa di problemi ambientali a lungo termine (come svalutazioni del valore delle petroliere). Continuare a fare affidamento su impianti e apparecchiature “affamate” di energia, ad esempio, può drenare denaro in futuro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.