Posted On 10 ottobre 2017 By In Sostenibilità With 385 Views

ISO 20400 e sostenibilità al Sustainable summit ’17

In un mondo come quello in cui viviamo oggi, devastato dai sempre più rapidi e imponenti cambiamenti climatici, il rispetto dell’ambiente e dei suoi equilibri è diventato una priorità assoluta per i semplici cittadini come per le grandi aziende e multinazionali: infatti anche a livello produttivo un’evoluzione aziendale orientata verso un business sostenibile deve assolutamente tenere conto del proprio impatto sulla natura ma anche delle sempre più pervasive e severe leggi e normative legate alle attività aziendali.

Adeguare la propria attività ai nuovi standard green è tra l’altro tra i primi obiettivi del Sustainable Procurement Summit ’17 organizzato da The Procurement per l’imminente 18 ottobre, un evento di respiro internazionale che si occuperà attraverso interventi e focus group di identificare le reali applicazioni pratiche dei valori sostenibili ed ecologici.

La sostenibilità viene dunque intesa come nuova frontiera del management aziendale a tutto tondo, e in questo senso optare per un’economia interna green potrebbe portare a diversi vantaggi in termini di etica, logistica ma anche di risparmio vero e proprio. Come già accennato tuttavia anche questo innovativo e futuristico comparto deve sottostare a determinate e precise regole, e a stabilirle è un’associazione privata senza scopo di lucro ma la cui attività normativa è fondamentale in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario: l’Ente nazionale italiano di unificazione o Uni. Quest’ultimo si occupa di diverse mansioni quali l’elaborazione di nuove norme, la pubblicazione e diffusione di queste ultime e dei prodotti editoriali a esse correlati, e infine la rappresentanza dell’Italia nelle attività di normazione a livello mondiale (ISO) ed europeo (CEN) allo scopo di promuovere il rispetto e l’armonizzazione delle suddette norme.

the-procurement-green-tw1

In particolare l’intervento al Sustainable Procurement Summit ’17 verterà sulla nota norma internazionale ISO 20400 sul sustainable procurement, una normativa che fornisce alle organizzazioni interessate orientamenti circa l’integrazione della sostenibilità nell’ambito degli appalti. Vi sono dunque regole impostate appositamente per integrare la sostenibilità nella politica e nella strategia di approvvigionamento, e in generale per riuscire a integrare al meglio la sostenibilità all’interno dei vari processi di approvvigionamento. Di questo e di altri interessanti temi si parlerà il prossimo 18 ottobre alla Mediolanum Corporate University di Basiglio dove tra i vari partner di respiro internazionale ci sarà appunto anche Uni per spiegare ai partecipanti come gli acquisti green possono portare valore aggiunto alle società italiane.

 

Desidero confermare la mia presenza al Sustainable Procurement Summit '17 in programma il 18 ottobre presso l'HQ di Banca Mediolanum

Azienda

Nome

Cognome

Ruolo Professionale

E-mail

Contatto telefonico

Desidero usufruire del servizio navetta gratuito da Famagosta (MI)
No



Dichiaro di aver preso visione e accettare le condizioni sulla privacy

Ad integrazione di quanto contenuto nella Data Privacy Policy del titolare dei dati, fornisco il consenso a comunicare i miei dati personali agli sponsor e partner dell'iniziativa per poter essere informato sui loro prodotti, servizi ed offerte

 

Per consultare l’agenda clicca qui>>

Lascia un commento