Posted On 6 giugno 2016 By In Sostenibilità With 638 Views

Mugello: un nuovo laboratorio per la sostenibilità

Per il quarto anno consecutivo il programma KiSS Mugello ha promosso iniziative di sostenibilità durante il Gran Premio di Motociclismo.

KiSS Mugello “Keep it Shiny and Sustainable” è un interessantissimo programma di sostenibilità sociale e ambientale realizzato durante il Gran Premio d’Italia di Motociclismo. Anche quest’anno, questo evento è stato promosso da Autodromo del Mugello, FMI (Federazione Motociclistica Italiana) e FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), in collaborazione con Dorna (la società spagnola che gestisce il settore commerciale del motomondiale) e IRTA (The International Road Racing Teams Association).
Il coordinamento di KiSS Mugello è stato affidato a Right Hub (azienda molto attenta al tema della sostenibilità).
Per l’edizione 2016 di KiSS Mugello è stato fondamentale il sostegno di un gruppo di aziende impegnate nella sostenibilità come: CWS-boco Italia, Dyson Italia, European Recycling Platform, HP Italy, Nexive Italia, RCM Cleaning Machines, Saint-Gobain Gyproc, Toyota Material Handling, Yamaha Motor Racing.

Per la raccolta rifiuti invece sono state interessate le seguenti organizzazioni: Quadrifoglio, CIAL, Publiambiente, Cooperativa Sociale L’Orologio, European Recycling Platform, Eco.energia (Olly®), Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati.
Trasformare un grande evento sportivo come un Gran Premio del motomondiale in un laboratorio di pratiche di sostenibilità, dove coniugare la passione per lo sport con il rispetto per l’ambiente è stato il nuovo dictat che ha voluto lanciare KiSS Mugello-Keep it Shiny and Sustainable, ovvero il programma di sostenibilità ambientale e sociale che ha contribuito ad animare il Gran Premio d’Italia TIM di Motociclismo, sesta prova del motomondiale che si è disputato all’Autodromo del Mugello il 20-22 maggio 2016.
Kiss Mugello ha voluto così promuovere comportamenti sostenibili stimolando tutti coloro che hanno partecipato all’evento a mettere in atto comportamenti sostenibili: non abbandonare rifiuti nell’ambiente (contrastare il fenomeno del littering), fare la raccolta differenziata (umido, vetro, plastica, alluminio, carta e cartone, pile usate) e non sprecare il cibo (negli hospitality del paddock si è recuperato l’olio alimentare usato).
Allo scopo di promuovere concretamente comportamenti sostenibili, all’ingresso del circuito sono stati distribuiti agli spettatori 20mila kit con sacchetti biodegradabili e compostabili per la raccolta differenziata.
Sono state così installate 15 isole ecologiche nel paddock, dove è stato anche allestito per la prima volta un punto infodesk KiSS Mugello per la distribuzione di materiale informativo e la sensibilizzazione degli spettatori. Lungo tutto il circuito sono state così collocate batterie di contenitori dedicati alla raccolta differenziata.

Per meglio sottolineare l’impegno del motociclismo per la sostenibilità il Gran Premio d’Italia TIM di Motociclismo ha previsto per la prima volta quest’anno una conferenza stampa dedicata alla presentazione della quarta edizione di KiSS Mugello (nella sala stampa dell’Autodromo del Mugello).
A testimonianza dell’impegno di tutto il settore del motociclismo sul fronte della sostenibilità, sono intervenute alla conferenza stampa le più alte cariche delle organizzazioni di settore, italiane e internazionali: Paolo Sesti, Presidente FMI (Federazione Motociclistica Italiana), Hervé Poncharal, Presidente IRTA (The International Road Racing Teams Association), Carmelo Ezpeleta, Ceo Dorna (la società spagnola che gestisce il settore commerciale del motomondiale), Vito Ippolito, Presidente FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), Marco Riva, General Manager Yamaha Motor Racing. Durante questa testimonianza è intervenuto anche Luca Guzzabocca, General Manager Right Hub (coordinatore delle iniziative di KiSS Mugello) a nome di Paolo Poli, General Manager di Mugello Circuit.

L’impegno di KiSS Mugello, che sta già lavorando all’edizione 2017, continua incessante con la diffusione del messaggio della sostenibilità nel motociclismo attraverso i social network.
Tale impegno si è prolungato e tradotto in realtà anche in KiSS Barcelona, il programma di sostenibilità promosso dal Circuito di Montmelò, a Barcellona, dove il 3-5 giugno si è svolto il Gran Premio di Catalunya, settima prova del Motomondiale 2016.
Questi due eventi fanno parte del KiSS Programme promosso dalla FIM per sensibilizzare gli spettatori nei circuiti motoristici mondiali sui temi della sostenibilità.
A Barcellona, insieme a Unep (United Nations Environmental Programme) sono state realizzate una serie di celebrazioni per dare così maggiore enfasi alla data del 5 giugno che è stata ormai riconosciuta come “La Giornata Mondiale dell’Ambiente”.