Posted On 14 settembre 2016 By In Sostenibilità With 571 Views

PUMA lancia un programma di finanziamento per premiare le performance sostenibili dei fornitori

Sport e sostenibilità. È la sfida che sta portando avanti PUMA grazie alla decisione di offrire a una rosa di propri fornitori, situati in mercati emergenti, un nuovo programma di finanziamento sviluppato in partnership con International Finance Corporation (IFC), membro del Gruppo Banca Mondiale.

L’obiettivo è incentivare i fornitori a migliorare i propri standard sociali, ambientali, di salute e sicurezza, attraverso una nuova struttura finanziaria, prima nel suo genere per l’industria dell’abbigliamento.

“Questo è il primo programma del nostro settore, che prende in considerazione il punteggio di un fornitore sulla base dei criteri ambientali e di sostenibilità di PUMA, traducendolo in bonus o malus sulle relative tasse. Così gli investimenti dei nostri fornitori nel campo della sostenibilità sono ricompensati, si tratta di un ulteriore incentivo per migliorare i loro standard ambientali e sociali”

Lars Sørensen, Chief Operating Officer di PUMA.

Secondo questa nuova struttura di finanziamento, i fornitori vengono monitorati e attraverso un processo di auditing vengono valutati gli standard sociali e ambientali della società. I fornitori che raggiungono alti punteggi possono beneficiare di costi più bassi.

Ecco una strada utile a rendere più virtuosa la filiera di produzione, ottenendo allo stesso tempo maggior qualità e benefici socio-ambientali.

Per l’articolo intero >> clicca qui

Articolo tratto da Sustainablebrands.com