Posted On 24 Maggio 2022 By In Supply Chain With 98 Views

Gestione strategica dei fornitori per una supply chain resiliente

Kumar Soni, procurement manager di Colgate-Palmolive, ha analizzato nel suo articolo per Supply chain dive, sei strategie per assicurarsi che le forniture vengano consegnate in tempo, partendo dal presupposto che se le grandi aziende hanno molte opzioni a loro disposizione, alcune strategie adottate dalle multinazionali potrebbero non essere accessibili per le organizzazioni di piccole o medie dimensioni con un volume di acquisto limitato.

Per i responsabili dell’approvvigionamento è dunque necessario collaborare a stretto contatto con i loro partner e allinearsi alle strategie per garantire la fornitura in tempo.

 

  1. Condividi previsioni e ordini anticipati con i fornitori

I tempi di consegna per molte forniture sono ai massimi livelli, soprattutto a causa di problemi legati allo shortage di materie prime. Condividere le previsioni a lungo termine con i fornitori è importante affinché gli stessi possano pianificare in anticipo l’immissione di materie prime e allinearsi ai requisiti operativi per quanto riguarda manodopera e attrezzature per una consegna tempestiva.

 

  1. Dai la priorità ai prodotti in rapido movimento e ad alto margine

L’utilizzo di dati storici e analisi avanzate per dare priorità agli Sku (Stock keeping unit) è la chiave per garantire il giusto assortimento di prodotti. Inoltre, aiuta i fornitori a lavorare su grandi ordini di pochi articoli per una maggiore efficienza e una consegna più rapida.

 

  1. Interagisci con i clienti sulla pianificazione

Le organizzazioni con solidi processi di gestione delle relazioni con i clienti sono in grado di comprendere meglio i modelli di domanda ed effettuare ordini di conseguenza con i fornitori, organizzando i materiali di input con largo anticipo.

 

  1. Comprendi le tempistiche dei fornitori

Comprendere i processi e i colli di bottiglia del tuo fornitore può aiutare a pianificare meglio le operazioni per soddisfare la domanda.

 

  1. Utilizza economie di scala

La condivisione di un’ampia gamma di ordini assortiti con i fornitori aumenta i tempi di produzione, riduce l’efficienza e aumenta gli sprechi a carico del fornitore. Al contrario, concentrati su Sku ad alto volume in modo che i fornitori possano massimizzare la produzione.

 

  1. Cerca le fonti locali

Avvicinare la propria base di fornitori per la sicurezza dell’approvvigionamento potrebbe comportare costi iniziali più elevati, ma un approccio equilibrato di forniture onshore e offshore è fondamentale per mantenere l’agilità della catena di approvvigionamento: aiuta anche a ridurre i tempi di consegna e le incertezze coinvolte nel trasferimento di materiali a lunga distanza.

I responsabili di approvvigionamento dovrebbero effettuare valutazioni di mercato per comprendere la base dei fornitori di altre società che utilizzano materiali simili per trovare fonti locali.

 

Solide relazioni con i fornitori sono alla base della resilienza della supply chain

Lo stesso autore in un altro articolo insiste sull’importanza di approfondire le relazioni con i fornitori, conseguentemente alle sfide relative all’approvvigionamento di materie prime e altre interruzioni della fornitura che hanno reso le relazioni con i fornitori più importanti che mai durante la pandemia.

 

  1. Considera i tuoi fornitori come partner

I fornitori possono aiutare i clienti ad aumentare l’efficienza e ridurre i costi. Lavorando insieme, le aziende ei loro fornitori possono trovare modi per aumentare l’offerta mantenendo bassi i costi. È una vittoria per entrambe le parti.

 

  1. Assicurati accordi a lungo termine

Accordi a lungo termine favoriscono una relazione più profonda con i fornitori e garantiscono forniture ininterrotte anche in ambienti esterni difficili. Inoltre, aprono maggiori opportunità per l’innovazione e la sostenibilità dei prodotti, iniziative strategiche chiave per la crescita.

 

  1. Crea una scheda di valutazione delle prestazioni

È importante avere una valutazione obiettiva dei fornitori in relazione alla loro salute finanziaria e ai parametri operativi, come il rispetto dei programmi e la qualità del prodotto. Crea aspettative chiare per i fornitori e monitora regolarmente le loro prestazioni. Condividere feedback immediati aiuta i fornitori a sapere dove concentrare i propri sforzi.

 

  1. Costruisci con cura le clausole contrattuali

Le giuste clausole contrattuali tornano utili in caso di controversie legali o eventi a rischio. Avere una clausola di “primi rifornimenti prioritari” aiuta a garantire continuità a fronte di interruzioni. Inoltre, clausole penali in merito alle aspettative di prestazione, alla proprietà intellettuale, alla violazione della riservatezza e all’indennizzo, possono spingere i fornitori a essere più vigili e attenti.

 

  1. Valuta regolarmente la tua base di fornitori

Le forniture continueranno a essere l’anello più debole della catena poiché continuano le turbolenze geopolitiche, le incertezze sulla pandemia, le avverse condizioni meteorologiche ecc. I team di approvvigionamento dovrebbero valutare regolarmente la propria base di fornitori in base alle priorità aziendali per gestire meglio le voci di spesa chiave.

Valuta anche i tempi di consegna dei fornitori e migliora i tuoi sforzi di pianificazione e previsione. A fronte di così tante interruzioni, potrebbe essere una buona idea creare un inventario di sicurezza. Le scorte disponibili danno alle aziende il tempo di reagire e lavorare con i fornitori quando si verifica una crisi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.