Posted On 4 Marzo 2019 By In Supply Chain With 126 Views

La crescita del mercato edilizio globale dovrà affrontare una carenza di sabbia

sabbia -cantiere- macchine al lavoro

È la seconda risorsa più estratta, fondamentale per il calcestruzzo, e il suo prezzo continua a salire

La società di consulenza A. T. Kearney, nel suo report Global Business Policy Council Year Ahead Predictions for 2019, ha messo in guardia sul fatto che le supply chain potrebbero venir colpite da una carenza di sabbia a causa di un boom nelle costruzioni globali. Ne parla  Andrew Allen su Supply Management,

La sabbia è la seconda risorsa più estratta dopo l’acqua e costituisce i due terzi del calcestruzzo, che a sua volta forma i due terzi di tutti i materiali edili.

La Cina ha usato più sabbia tra il 2011 e il 2013 di quanta ne abbiano usata gli Stati Uniti durante l’intero ventesimo secolo. L’India ha visto un incremento dei prezzi tra il 100 e il 150% negli ultimi due anni, contemporaneamente alla comparsa di una violenta mafia della sabbia.

Negli Stati Uniti i prezzi del cemento e del calcestruzzo sono saliti quasi del 70% tra il 2004 e la metà del 2018, in parte a causa dell’uso della sabbia per il fracking (la tecnica di fratturazione idraulica impiegata per estrarre petrolio). Anche gli agglomerati di costruzioni nel deserto come Dubai devono importare sabbia per uso edile, spesso estratta da spiagge, fondali dei fiumi e dei laghi di tutto il mondo. La crescente domanda di sabbia, afferma il report, sta avendo effetti devastanti sull’ambiente, incluso il rapido intensificarsi dell’erosione e il degrado degli ecosistemi acquatici.

L’aumento nei prezzi della sabbia provoca il rischio di carenze di approvvigionamento che potrebbero portare al rallentamento o alla cancellazione di alcuni progetti. Paesi come il Vietnam potrebbero venir particolarmente colpiti: si pensi che qui il prezzo della sabbia sono aumentati del 200% nel 2017, mentre il governo cerca di eliminare il dragaggio illegale.

Singapore, il maggiore importatore di sabbia al mondo, dovrà affrontare molti controlli e ritardi nei progetti di sviluppo con l’acuirsi del problema. Il paese è già oggetto di divieti alle esportazioni di sabbia da parte del Vietnam, dell’Indonesia e della Cambogia per una presunta partecipazione di lungo periodo al contrabbando di sabbia.

L’effetto globale sarà un ulteriore aumento nei prezzi della sabbia e una pressione a cascata sul boom mondiale delle costruzioni.

Lascia un commento