Posted On 2 Dicembre 2020 By In Supply Chain With 197 Views

L’approccio adattivo per la crescita della supply chain

Lo sconvolgimento generale causato dalla pandemia Covid-19 ha posto i leader della supply chain di fronte a  una situazione senza precedenti. Sarah Hippold, sul blog di Gartner, ha condiviso l’idea che con un approccio adattivo, la supply chain, nonostante il momento di disruption, potrebbe raggiungere un obiettivo di crescita a lungo termine. Un esempio di questo “adattamento” è stata la decisione di alcuni brand di modificare la propria produzione a favore di mascherine e gel disinfettanti come il caso di Ralph Lauren, Uniqlo e tanti altri brand di moda e di ventilatori e apparecchiature mediche da parte di case automobilistiche.

Questa fase di shock ha permesso a molte realtà e professionisti cosa voglia dire sapersi adattare e soprattutto come trovare opportunità nella crisi. La ricerca di Gartner sul tema mostra che le aziende che raggiungono una crescita a lungo termine sono quelle che sanno come rispondere alle condizioni macroeconomiche e che vedono nell’incertezza un momento per seminare buone pratiche.

Secondo l’autrice dell’articolo la differenza principale tra il Covid-19 e precedenti momenti di crisi è che il clima di incertezza e di equilibrio precario potrebbero durare per molto tempo e si ripresenteranno e chi lavora nel mondo della supply chain, avezzo alla business continuity e a prevedere le azioni da compiere, dovrà fare i conti con due new entry: l’obiettivo non è più sopravvivere e la prossima normalità non esiste.

L’approccio adattivo risponde all’incertezza

Incertezza e normalità saranno le due nuove parole chiave per le aziende, mai in compresenza e imprevedibili. Quello che i leader della supply chain dovrebbero fare è quello di inserire un approccio adattivo nella propria strategia, investimenti e leadership. Vediamo come.

Approccio adattivo nella strategia

Tra i risultati della ricerca firmata Gartner spicca l’80% delle aziende che ancora oggi basa la propria pianificazione strategica su un calendario annuale. Se durante l’anno dovessero presentarsi interruzioni o dovessero mancare alcune risorse, la strategia pensata mesi e mesi prima potrebbe non rivelarsi efficace e si dovrà riprendere in mano e aggiornarla.
L’approccio adattivo, come afferma Sarah Hippold, consiste nell’apportare cambiamenti regolari come risposta all’ambiente esterno in continua mutazione. Un modo per diventare di volta in volta più forti e pronti attraverso il monitoraggio e l’identificazione senza sosta delle tendenze da accompagnare a idee per crescere e per avere successo.

Approccio adattivo negli investimenti

Anche gli investimenti devono essere adattivi, infatti il  72% degli strategist afferma che la lenta riallocazione del budget è il principale ostacolo a un piano più adattivo. Questo fa capire che è necessario rimboccarsi le maniche per abbattere questa lentezza e allineare all’approccio adattivo sia gli investimenti sia il budget.

Sono due i modi in cui si possono rendere gli investimenti adattivi:

  • I leader della supply chain assegnano blocchi di fondi a diverse iniziative e questo permette una certa flessibilità nell’indirizzare fondi aggiuntivi alle iniziative quando le priorità cambiano.
  • Imitare l’approccio utilizzato dalle società di venture capital per valutare se finanziare le start-up in fase iniziale. Il successo con un prototipo o una sperimentazione è la base per lo sviluppo di stime più accurate sulla quantità di ulteriori finanziamenti necessari.

Approccio adattivo nella leadership

Durante la crisi COVID-19 i leader della supply chain hanno dovuto aiutare i loro team ad affrontare l’interruzione e migliorare le loro organizzazioni, attraverso il ripensamento del concetto stesso di leadership. In futuro le abilità richieste ai leader dovranno essere sempre di più proprio perché incertezza e normalità saranno altalenanti. La leadership dovrà quindi essere bilanciata e dovranno sviluppare le skill di comunicazione per preparare il team al futuro, qualunque esso sia.

 

Lascia un commento