Posted On 29 Novembre 2021 By In Supply Chain With 209 Views

Le skills irrinunciabili per un professionista della supply chain

Come per qualsiasi lavoro, ci sono varie competenze di cui i professionisti della supply chain hanno bisogno per avere successo ed emergere in azienda.

La pandemia di COVID-19 ha messo in luce i professionisti della catena di approvvigionamento e l’importanza strategica del ruolo che svolgono.

Coloro che considerano una carriera nella gestione della catena di approvvigionamento dovrebbero guardare alle competenze di cui sicuramente avranno bisogno per entrare nel campo, ottenere riconoscimenti e scalare le posizioni di maggiore leadership.

Ecco le cinque competenze, secondo TechTarget, di cui ogni professionista della supply chain non potrà fare a meno:

  1. Ottime capacità di comunicazione

La capacità di saper comunicare agilmente è importante in qualsiasi contesto. Ancor di più i professionisti della supply chain devono avere un’ottima capacità di comunicazione, dovendosi interfacciare sia con i vari reparti della propria azienda, sia con i supplier esterni che forniscono il prodotto richiesto. Per i professionisti è necessario sapersi confrontare con persone di diverse professioni, diverse responsabilità, diverse aree organizzative e aree operative, comunicando in modo rapido ed efficace.

  1. Forte senso etico

Come ogni leader aziendale, un professionista della catena di fornitura deve possedere un forte senso di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, dimostrando sia ai colleghi che ai partner di avere una certa moralità, trattando in modo equo ciascun membro della catena di approvvigionamento.

  1. Impegno per la qualità

Un professionista del Procurement deve dimostrare di riconoscere la differenza tra prodotti scadenti e di alta qualità, poiché sicuramente i clienti non soddisfatti smetteranno rapidamente di acquistare da un’azienda che non raggiunge certi standard. L’aspetto della reputazione, infatti, è essenziale perché consente alle aziende di sopravvivere ed evolvere o al contrario di fallire miseramente.

  1. Gestione ottimale del tempo

L’organizzazione è tutto. Una gestione del tempo efficace è fondamentale per portare a termine gli impegni in modo rapido e tempestivo. Chiunque lavori in una catena di approvvigionamento ha molte richieste nella propria giornata e deve essere abile nel destreggiarsi con sicurezza e velocità dando priorità e certe attività piuttosto che ad altre.

  1. Conoscenze tecniche

Come è noto, la tecnologia ha un impatto significativo sulla catena di approvvigionamento. Ecco perché i professionisti della supply chain devono rimanere aggiornati su progressi ed evoluzioni, per essere in grado di comprendere come tali sviluppi potrebbero aiutare l’azienda a ottenere benefici su più fronti.

Ovviamente non tutti i professionisti di Procurement saranno esperti di tecnologia a 360 gradi, ciò che è importante quindi è capire in cosa e come la tecnologia può supportare i miglioramenti della supply chain e il raggiungimento degli obiettivi aziendali, in particolare per quanto riguarda le tecnologie emergenti a supporto della catena di approvvigionamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.