Posted On 14 settembre 2016 By In Srm With 497 Views

Procurement e intelligenza emotiva

“L’80% dei dirigenti in materia di Procurement crede che sviluppare soft skill potrebbe aiutarli a svolgere meglio il proprio lavoro e ad  avere un maggiore impatto sulle proprie prestazioni”.

Quali caratteristiche deve avere un manager che opera in ambito Procurement? Secondo il recente rapporto pubblicato da Chartered Institute in Procurement and Supply (CIPS), l’intelligenza emotiva riveste un ruolo fondamentale per gli esperti di comunicazione, Supplier Relationship Management, influencing e negoziazione.

Quelle che sono definite anche “soft skill” rappresentano infatti una serie di competenze trasversali che portano lo specialista a comprendere e gestire efficacemente le emozioni proprie e quelle altrui. Dovendo entrare in relazione con diverse figure, diventa fondamentale l’approccio e l’atteggiamento lavorativo per riuscire a gestire con successo negoziazioni, team di lavoro, partnership e più in generale, rapporti con fornitori e clienti.

Per saperne di più e per scaricare il report completo dell’indagine svolta da CIPS in collaborazione con JCA Global, fornitore leader di soluzioni aziendali di intelligenza emotiva, clicca qui.

Articolo tratto da cips.org