Posted On 16 novembre 2015 By In Sustainability With 503 Views

Clima & società

Il venerdì 13 novembre era iniziato con i migliori auspici e con un colloquio telefonico tra il presidente americano, Barack Obama e quello francese, Francois Hollande per discutere sui temi della prossima Conferenza di Parigi sul clima. I due leader, secondo alcune indiscrezioni, avrebbero espresso il loro impegno personale sul tema, per un accordo “ambizioso e duraturo”.
Secondo il segretario di stato americano, John Kerry “la Conferenza di Parigi si concluderà con un accordo legalmente vincolante sul fronte della riduzione delle emissioni inquinanti”. Una posizione che il presidente francese, ma anche Bruxelles e altre capitali europee, contrastano fortemente, ponendosi come obiettivo quello della firma di un vero e proprio trattato internazionale che sostituisca il protocollo di Kyoto.
La giornata del presidente francese si è poi conclusa come tutti sappiamo e cioè con quello sguardo attonito, ripreso dalle telecamere dello Stade de France durante l’amichevole Francia – Germania, alla notizia della strage in atto nella capitale transalpina.