Posted On 19 gennaio 2016 By In Sustainability With 521 Views

GPP: il Comune di Padova sperimenta il risparmio sulla stampa

Il Comune di Padova, già da tempo impegnato in progetti di GPP, ha svolto un’analisi comparativa tra stampanti per ridurre l’impatto ambientale della stampa,

Da questa analisi comparativa è emerso che con la tecnologia inkjet RIPS di Epson si risparmia l’89% dei costi. Non è questo l’unico vantaggio che è possibile ottenere, ma per la Pubblica Amministrazione e per le aziende questo è il dato più importante che emerge dalla ricerca condotta da Punto 3, società di consulenza di Ferrara che realizza progetti per lo sviluppo sostenibile, i cui dati sono stati certificati da BSI Group Italia.
Lo studio sperimentale, condotto per due mesi presso il Settore Polizia Municipale e Protezione Civile del Comune di Padova ha messo a confronto i multifunzione Epson Workforce Pro RIPS (Replaceable Ink Pack System) con le stampanti laser tradizionali presenti in loco, sulla base di un’analisi multi-parametro che ha evidenziato i benefici economici, gestionali e ambientali scaturiti dall’utilizzo della tecnologia inkjet RIPS. L’importanza e l’attualità dello studio sono estremamente rilevanti, anche alla luce delle politiche comunitarie di Green Public Procurement (GPP) e degli obiettivi nazionali che, attraverso il DM 13 dicembre 2013, stabiliscono i Criteri Ambientali Minimi per l’acquisto di forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche d’ufficio.