Posted On 11 maggio 2016 By In Sustainability With 622 Views

In attesa di nuove batterie ad idrogeno. Esperimento per produrre idrogeno dall’acqua

Esperimento per tutti coloro i quali sono da sempre affascinati dalla chimica. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Prima di procedere con l’azione, meglio fare molto attenzione, alcuni degli elementi usati in questo esperimento per produrre idrogeno, possono essere molto pericolosi. L’idrogeno è il primo elemento della tavola periodica, esso non può essere creato ma si può produrre idrogeno sfruttando una reazione in fase acquosa. Cosa occorre per l’esperimento?

NaOH (non vi lasciate spaventare dal nome, potetrete trovarlo in qualsiasi ferramento o in supermercati ben forniti, vi basterà chiedere di prodotti per depurare lo scarico o più comunemente, potetrete chiedere della “soda caustica”).
foglio di alluminio da un metro
una piccola bottiglia di vetro
un palloncino di plastica
un fiammifero
acqua
attrezzatura di sicurezza come guanti, occhialini…

Lo scopo di questo esperimento è quello di far reagire Idrossido di Sodio (NaOH, soda caustica) con Al (alluminio), in presenza di acqua per la produzione di idrogeno. Per una maggiore sicurezza è meglio condurre l’esperimento all’aperto, in una zona ventilata.
Per maggiore sicurezza preparate un secchio d’acqua. La prima cosa da fare per produrre idrogeno è versare due cucchiaia di NaOH nella bottiglia. Prendete un foglio di alluminio lungo circa un metro e avvolgetelo finemente su se stesso. Una volta piegato ordinatamente, inserite l’alluminio nella bottiglia, non vi preoccupate se la maggior parte di alluminio non tocca la soda caustica.
Riempite un terzo della bottiglia con acqua e guardatene la reazione. I tempi della reazione possono essere lunghi, tutto dipende da quanto è concentrato l’idrossido di sodio nel prodotto per depurare gli scarichi. La bottiglia a questo punto potrebbe fumare o surriscaldarsi.
Per raccogliere l’idrogeno appena prodotto sarà utile utilizzare il palloncino. Posizionate il palloncino sulla porzione superiore della bottiglia, fatelo subito dopo aver versato l’acqua. I tempi di reazione variano con le concentrazioni dei reagenti, talvolta occorrono anche più di 10 minuti.
Per prendere il vostro palloncino di idrogeno, indossate i guanti e tappatelo con il classico nodo. Ricordate che l’idrogeno è utilizzato come carburante per le automobili quindi è infiammabile. Se avete intenzione di farlo esplodere, fatelo sempre all’aperto utilizzando un fiammifero legato a una mazza di scopa con dello scotch. Impugnate l’asse sulla sua estremità e avvicinatelo al palloncino e otterrete così un’esplosione. Fate attenzione!
Ecco così ottenuto l’idrogeno.