Posted On 26 aprile 2016 By In Sustainability With 599 Views

Le app green per uno stile di vita all’insegna della sostenibilità

Dalla raccolta differenziata fino all’adozione di specie in via di estinzione, ecco le nuove app green per uno stile di vita a zero impatto ambientale.

La crescente attenzione e sensibilità verso le problematiche ambientali ha favorito nel corso degli ultimi anni una vera esplosione delle app green. Dalla raccolta differenziata fino all’adozione di specie in via di estinzione e all’acquisto di alimenti biologici, le app green riguardano ormai ogni ambito e problematica, guidando gli utenti verso uno stile di vita eco-sostenibile e a basso impatto ambientale. L’unica condizione necessaria per sperimentare queste nuove app green è possedere uno smartphone dotato di connessione internet.

A) App green per evitare inutili sprechi. Cominciamo questa panoramica delle app green partendo dalla spesa, o meglio dall’acquisto di cibo e bevande. Effettuare degli acquisti mirati e in linea con i propri bisogni reali è il primo passo per evitare inutili sprechi e quindi gestire in modo intelligente le proprie risorse. Per queste esigenze potrebbe rivelarsi particolarmente utile l’app green FrigOk, disponibile per dispositivi Android e iOs. FrigOk è l’applicazione gratuita di Bofrost per dispositivi iOS e Android che permette di organizzare la spesa inserendo foto e data di scadenza per ogni prodotto per dire basta agli alimenti scaduti dimenticati nel frigorifero. Nell’elenco dei prodotti conservati nel frigorifero e nel freezer virtuali spiccano i bollini colorati (rosso, giallo e verde) che comunicano se l’alimento è vicino alla scadenza o se può essere conservato ancora a lungo.
Con l’app green Good Guide è possibile invece fare una spesa di qualità, puntando sull’acquisto di prodotti che rispettano solo determinati parametri, ovvero l’impatto sull’ambiente, sulla salute e sul contesto sociale. L’app contiene infatti un archivio interno di oltre 200.000 prodotti, tutti catalogati sulla base di questi specifici parametri, che consentirà all’utente di acquistare solo alimenti in linea con le esigenze ambientali.

B) App green per la gestione dei rifiuti. La gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata rappresentano un’altra tematica di particolare rilevanza a cui sono state dedicate delle apposite app green. La prima, l’appRaccolta rifiuti, consente di evitare errori con la raccolta differenziata e di trovare una risposta per ogni dubbio su dove buttare un rifiuto. Con l’app Ricicloni si può invece conoscere il calendario della raccolta porta a porta in base al proprio Comune di residenza, mentre con l’app Segnala rifiuto abbandonato si può segnalare il proprio consorzio di riferimento rifiuti o discariche abusive.

C) App green per la tutela degli animali. Per chi ha a cuore le esigenze degli amici a quattro zampe e non solo è stata creata l’app WWF Adoption della nota associazione ambientalista. Con questa applicazione è possibile adottare una specie in pericolo e ricevere tanti approfondimenti e notizie sulle specie animali minacciate o in via di estinzione. Inoltre l’app prevede anche l’invio di sfondi e servizi vari per rendere lo smartphone più “selvaggio” e la possibilità di conoscere in tempo reale quante adozioni mancano per raggiungere l’obiettivo proposto dall’associazione.

D) App green per la mobilità. Per tutti coloro che desiderano adottare uno stile di guida attento ed ecosostenibile esiste l’app Green meter. Si tratta di un’app americana, al momento disponibile solo in lingua inglese, che può tornare molto utile per analizzare il proprio stile di guida in automobile, per ricevere suggerimenti su come migliorare e su quali strategie occorre seguire per consumare meno e ridurre anche l’inquinamento.

A cura di [GoGreen]