Posted On 9 ottobre 2015 By In Technology With 544 Views

Megastampante 3D per fare case low cost

La più grande stampante 3D mai costruita si chiama Delta ed è prodotta dalla società WASP (World Advanced Saving Project, secondo l’acronimo) che si definisce così anche perché imita il sistema d’estrusione prerogativa delle vespe vasaie, in natura.

A idearla è stato un artigiano italiano, Massimo Moretti, che si occupa di stampanti tridimensionali da quindici anni e ha realizzato questo maxiesemplare a Massalombarda, in provincia di Ravenna, assieme al suo team di “Laureati disoccupati”.

La macchina, che sembra una torre metallica da ponteggi, è alta 12 metri e misura 7 metri alla base. Verrà presentata al grande pubblico a Maker Faire Rome, a metà ottobre. Con oltre 600 invenzioni in mostra nel 2014 e 90 mila visitatori, Maker Faire Rome è la più grande esposizione al mondo dopo le americane “Area Bay” e “New York”; un grande spettacolo dell’innovazione, un evento family-friendly ricco di invenzioni, creatività e inventiva, oltre che una celebrazione della cultura e del movimento #makers.

Ma a che cosa vuol servire, questa stampante dalle dimensioni così ragguardevoli? A costruire case a basso costo con un singolare miscuglio di argilla e paglia. Il primo esemplare d’abitazione prodotta vedrà la luce in Sardegna, nel Sulcis, dove una stampante Delta Wasp è stata installata. E se sarà davvero abitabile, farà fare un passo in avanti notevolissimo al settore dell’edilizia nei Paesi in via di sviluppo.