Posted On 16 febbraio 2016 By In Technology With 526 Views

Passaporto Alimentare

Safety for Food (S4F) è una piattaforma creata da Cisco, Penelope e NTT Data Italia per tracciare e rintracciare l’intera filiera agroalimentare.

S4F permette ai consumatori di ripercorrere la storia del prodotto acquistato, dal campo allo scaffale. Tra le aziende che hanno aderito al progetto Safety for Food c’è Barilla che per il lancio della special edition Expo 2015 “Farfalle e sugo di pomodoro al basilico”, ha stampato sulle confezioni un QR Code. Fotografandolo con lo smartphone, il QR porta a un sito che accompagna i visitatori lungo tutte le tappe di lavorazione dei prodotti: dal grano alle farfalle, dal pomodoro al sugo con il basilico. In pratica è una storytelling concepita per offrire al consumatore trasparenza e cultura.
Stefano Mantegazza, senior vice president NTT DATA Italia e Roberto Roggero, head of digital entity, hanno spiegato come l’intento del progetto sia anche «creare un “passaporto digitale” per aiutare i mercati italiani nella lotta contro la contraffazione dei nostri prodotti all’estero». L’ambizione di Safety for Food è creare una una “banca dati mondiale” dei prodotti agroalimentari attraverso l’adesione del più ampio numero possibile di organizzazioni e aziende.