Posted On 11 maggio 2018 By In Congress & Meetup, Eventi, Eventi The Procurement, The Procurement Awards, Top 5 With 483 Views

La cultura degli Acquisti vince i The Procurement Awards 2018

Grande successo di progetti e partecipanti per la terza edizione dei The Procurement Awards, il premio italiano dedicato ai migliori progetti dell’Ufficio Acquisti.

 

La cerimonia di premiazione si è tenuta a Palazzo Litta, storico edificio milanese situato in Corso Magenta, e ha visto un incremento nel numero di progetti presentati. Nel corso della serata sono stati annunciati i primi tre classificati per ognuna delle cinque categorie in gara, selezionati da una giuria composta dai Direttori Acquisti di Lavazza, Ferrero, Alitalia, Alfa Laval, Samsung, Maire Tecnimont, Bracco, Banca Mediolanum, oltre che da Antonella Moretto, direttore executive MBA, del Politecnico di Milano

Dopo una visita al Palazzo, gli ospiti si sono accomodati nella Sala Azzurra, dove sono stati accolti dal saluto di benvenuto di Maria Teresa Bongiovanni, CEO di The Procurement. Francesco Calì, Managing Director di Valeo – In e presidente della giuria, ha presentato i finalisti, chiamati a raccontare i propri progetti.

Nella categoria Innovazione negli Acquisti il primo classificato è stato Vitrociset, secondo Erg e terzo Pietro Fiorentini. La categoria ha premiato progetti che hanno contribuito all’implementazione di metodi di lavoro che hanno generato un cambiamento positivo all’interno dell’azienda.

La categoria Best practice negoziali ha premiato strategie e tattiche di negoziazione che hanno portato dei vantaggi all’azienda, e ha visto al primo posto CFT, al secondo posto Itema e al terzo Eli Lilly.

La terza categoria premiata, Aquisti in team interfunzionali, ha premiato progetti di lavoro in team volto al raggiungimento di obiettivi comuni. Al primo posto si è classificato CMD, al secondo San Marco e al terzo Valagro.

La quarta categoria ha visto al primo posto Eli Lilly, al secondo CFT e al terzo UCB. Il premio è stato assegnato alle aziende i cui Uffici acquisti hanno saputo realizzare un miglioramento delle abilità professionali e delle competenze della funzione.

Il quinto premio si colloca nel contesto della Corporate Social Responsibility, ed è dedicato agli Acquisti etici e sostenibili. Il primo premio è stato assegnato a Rete Ferroviaria Italiana, il secondo a Novacolor, il terzo a Fabbri Group.

Sono stati inoltre assegnati cinque premi fuori concorso ai progetti presentati dalle aziende dei membri del comitato scientifico. Le aziende premiate sono state Alitalia, Ferrero, Lavazza e Banca Mediolanum.

Le categorie sono state sostenute da Ayming, HRS, Tesisquare, BCD Travel ed Europcar, che ne hanno premiato i rispettivi vincitori.

La serata è proseguita con il premio Purchasing People, che è stato assegnato con una votazione dal pubblico sul posto, ed è stato vinto da Itema. In seguito, si è svolto il cocktail e networking, sotto i portici del chiostro del Palazzo.

Qui è possibile vedere le interviste realizzate dalla redazione di The Procurement nel corso della serata.

Qui è disponibile, solo per gli abbonati, la presentazione dei progetti finalisti.

Lascia un commento