Intuizione, intelligenza umana e artificiale ma anche studio e continuo aggiornamento. Per Bob Murphy, cpo di IBM, la ricetta per una direzione acquisti vincente passa attraverso la commistione di qualità umane e giusta tecnologia.

Intervistato da Procurious, Murphy è abituato a volare alto, anzi altissimo. Gestisce un portafoglio da 70 miliardi di dollari, in una società che conta 150.000 contratti e 17.000 fornitori.

Ma qual’è il segreto per essere un direttore acquisti eccellente?

Imparate a cavalcare l’onda della trasformazione digitale senza annegare nel mare magnum dei Big Data, sfruttando le soluzioni cognitive offerte da IBM, che già trovano ampio utilizzo nel supporto alla strategia d’acquisto.

Per un approfondimento in grado di arricchire il vostro orizzonte, IBM propone un focus group dedicato al Cognitive Procurement, in programma nel corso del prossimo congress organizzato da The Procurement “From Supply chain to finance, il prossimo 21 giugno (il form d’iscrizione si trova in coda all’articolo).

Se volete testare il vostro grado di conoscenza e affacciarvi sul futuro del mondo degli acquisti, capire il livello di sviluppo raggiunto dal cognitive procurement potrebbe essere la chiave di volta e di svolta per la vostra professione.

Se poi alle nozioni tecniche saprete unire le vostre doti naturali di interazione, allora imparerete a vedere il procurement da un’ altra prospettiva, quella vincente. Parola di Bob Murphy.


Errore: Modulo di contatto non trovato.

Agenda completa dell’evento QUI