Posted On 4 Settembre 2019 By In Innovazione With 76 Views

Una nuova era per gli acquisti e la logistica sotto la guida dei Millennial

millennial

Qualcosa sta cambiando nei reparti di logistica e acquisti industriali con l’aumento dei Millennial in azienda,  anche in ruoli decisionali.

Dalla rapidità di consegna al supporto post-vendita fino ad un approccio sostenibile, le nuove leve stanno portando una ventata di novità e di innovazione all’interno delle realtà aziendali che privilegia la componente online.

Questo è quello che emerge dalla nuova edizione dello studio di Ups, Industrial Buying Dynamics 2019, che si riferisce a 2.500 interviste a professionisti degli acquisti tra i 22 e i 70 anni in Europa (Francia, Germania, Italia e Regno Unito), in comparazione con Usa e Cina, e che ha messo in luce come ormai l’online stia soppiantando il tradizionale faccia a faccia nei rapporti tra le diverse realtà aziendali.

Come fanno acquisti i Millennial?

Il 38% degli intervistati (10% in più rispetto al 2017) appartiene ai Millennial, una generazione che tenta in tutti i modi di allontanarsi dall’approccio tradizionale e che sperimenta sempre modalità diverse per le proprie ricerche, ad esempio affidandosi ai social network.

Tra le loro priorità ci sono la sostenibilità, il supporto post-vendita per una migliore customer experience (il 60% degli intervistati ritiene che la possibilità di reso sia fondamentale) e la preferenza di acquisto diretto dal produttore o tramite e-marketplace che crescono rispettivamente del 5% e del 19%.

Un’altra caratteristica dei Millennial è l’attenzione ai mercati internazionali dai quali ordinano circa la metà dei loro prodotti e che sono disposti a pagare di più per una spedizione più veloce: il 26 % ha un’aspettativa di consegna di 2 giorni mentre l’81% entro la giornata stessa.

Cosa succede con i Millennial in Italia?

Dal paper di Ups emerge che in Italia gli acquirenti danno grande importanza a soluzioni post-vendita sostenibili come riciclo e smaltimento e utilizzano gli e-marketplace per circa un quarto dei loro acquisti. Ma non è tutto. Nel Bel Paese gli acquisti “tradizionali” persistono e le relazioni personali e gli incontri faccia a faccia vengono ancora apprezzati durante le attività di vendita.

Lascia un commento