Posted On 12 Novembre 2017 By In Archivio Magazine With 163 Views

Risk Management

magazine 5-2017

Gestione del rischio, nuovi approcci e prospettive per soluzioni agili ed efficaci

The Procurement Magazine anno 3 n.5 Novembre – Dicembre 2017

L’editoriale

Chi non risica non rosica?

di Sebastiano Missineo

Le aziende moderne, in un clima di competitività globale e pressante, non possono non assumere rischi crescenti per vedere coronata la propria attività di impresa. Quindi cari Lettori possiamo serenamente aprire questo numero con una conferma al proverbio fiorentino che titola questo editoriale. Ma non possiamo fermarci ad un secolare detto sebbene conosciuto e riconosciuto.

Il rischio è nel DNA di ogni impresa e di ogni imprenditore.

Il rischio è il propellente della competizione e deve essere sempre perseguito. Ma non dobbiamo dimenticare che l’altra faccia della medaglia è un rischio che deve essere governato per limitare, o meglio ancora azzerare, danni al percorso d’impresa. Peter Drucker, grande economista e stratega di gestione aziendale diceva: “Nella vita ci sono rischi che non possiamo permetterci di correre e ci sono rischi che non possiamo permetterci di non correre”.

Si sviluppa quindi all’interno dell’azienda un percorso di gestione del rischio, che non può non impattare su tutti i gangli vitali del management: dalla supply chain alla finanza, dalla comunicazione alla sicurezza informatica fino arrivare agli eventi naturali.

Il compito dei risk manager è quindi quello di prevenire il rischio, riducendo le vulnerabilità per garantire al massimo la continuità aziendale: monitoraggi ed assessment costanti sono alla base di una prevenzione efficace, così come l’utilizzo di strumenti e tecniche di risk management sono ormai obbligatorie. In questo numero verranno trattati questi temi sia sul fronte di modelli di gestione del rischio innovativi come quelli predittivi, sia sul fronte delle prescrizioni legali che sugli indici utili a valutare al meglio il rischio, fino alla gestione del rischio derivante dalla crescente interconnessione con i fornitori in quella che è definita supply chain risk management, con procedure che siano efficaci ma non invasive ed onerose.

Il numero si completa con la fotografia del “Sustainable Procurement Summit ’17” dello scorso ottobre che si è tenuto presso la Mediolanum Corporate University, voluta dal padrone di casa Oscar di Montigny, key note speaker dell’evento e intervistato da Micol Barba. Ma non solo, come ogni Summit di The Procurement abbiamo assistito a grandi interventi e focus group sul tema della sostenibilità, del green e del futuro prossimo venturo delle nostre aziende nel rapporto con l’ambiente che le circonda, e che sono raccontati in questo numero.

Un modello, quello dei Summit e dei Convegni, che The Procurement svilupperà ulteriormente nel 2018 con un articolato programma che risponderà alle diverse esigenze delle funzioni aziendali ed anche dei territori.

Anche in questo numero, come ormai da prassi, segnalo la rubrica “La parola al CPO”, in cui ospitiamo figure leader fra i procurement manager italiani: ed è Stefano Rizzo, Global Sourcing Director di Comer Industries, l’ospite di questo numero.

Buona lettura

Sfoglia la preview del magazine:

Risk Management. Gestione del rischio, nuovi approcci e prospettive per soluzioni agili ed efficaci.

Speciale Procurement Summit’ 17

Consulta l’archivio completo… >>

Se sei abbonato effettua il log in e scarica il magazine in formato digitale.


Read More