Negli scorsi giorni la società Vmware ha messo a segno un’acquisizione molto importante nel sempre mutevole comparto del software defined: La società per azioni con sede a Palo Alto ha annunciato il takeover di Velocloud Networks, società che sviluppa una tecnologia per la wide-area network definita dal software (Sd-Wan) e distribuita in cloud, una piattaforma insomma innovativa e futuristica, pensata appositamente per venire incontro alle esigenze di aziende e fornitori di servizi. Il valore economico dell’accordo non è stato ancora comunicato, ma secondo le recenti stime l’operazione dovrebbe concludersi nell’ultimo trimestre dell’anno fiscale 2018. Una volta portato a termine, il deal consentirà a Vmware di ampliare il proprio portafoglio di soluzioni di rete occupandosi anche dell’automazione end-to-end, dell’application continuity e della sicurezza dei data center.

In pratica la tecnologia di Velocloud semplifica l’implementazione di Wan attraverso l’uso di servizi virtuali: in questo modo le aziende clienti potranno supportare la crescita delle applicazioni, ma anche l’agilità di rete e le implementazioni semplificate degli uffici distaccati, garantendo un accesso ad alte prestazioni, sicuro e affidabile ai servizi cloud e ai data center privati. Inoltre Velocloud consentirà a Vmware di aiutare i service provider a migliorare i ricavi e l’innovazione dei servizi, offrendo un trasporto elastico, prestazioni per applicazioni cloud e un edge intelligente definito dal software per orchestrare più servizi contemporaneamente. Insomma la tecnologia Sd-Wan rappresenta un’ottima opportunità di innovazione per le molte aziende che desiderano passare dalla rete statica, complessa e locale a un’architettura più lineare, semplice, conveniente e dinamica, e per questo il colosso della virtualizzazione californiano ha deciso di investire in questo nuovo e stimolante progetto.